World Wonders Stampa
Scritto da Alessio Ganci   

Si chiama World Wonders il nuovissimo progetto dell’azienda di Mountain View, dedicato a tutti coloro che non avranno mai il modo di visitare dal vivo i luoghi più belli e caratteristici del nostro pianeta. Tra di essi si annoverano Pompei e le Cinque Terre, ma anche Stonehenge e Gerusalemme. Il servizio Street View è stato creato con lo scopo di fornire agli utenti la possibilità di visitare luoghi virtualmente, sia città, sia ambienti naturali, sia interni di edifici abilitati.

Lo scopo generale di Google è quello di organizzare i contenuti per renderli universalmente accessibili. Il nuovo progetto aggiunge, dunque, anche luoghi di rilevanza storico-culturale nel database di Street View. Non più cartoline o libri illustrati per sognare, ma immagini ad alta definizione per portare il mondo in casa nostra, con un click. Sembrerebbe impossibile, eppure è proprio così. In un mondo dove le distanze sono sempre più virtuali grazie ai sempre più potenti mezzi di trasporto e, da oggi, grazie alla tecnologia, l’unico rischio è quello di rendere virtuali i rapporti umani. Ma, come sempre avviene, non sono le tecnologie ad essere dannose, bensì l’uso che di esse viene fatto dall’uomo.

Alessio Ganci


Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information