Category Archives: Roberto Paolino

TEATRINO DELLA POLITICA

Sicuramente mi verrà ripetuto che sono fissato con la politica che sono sfascista e non mi va bene nessuno. Io mi limito a scrivere e descrivere, solamente le prodezze che i nostri parlamentari ci regalano tutti i giorni, insomma la mia è un attività da

Di bene in meglio

Questo governo di grandi personalità non perde quotidianamente occasione per fare brutte figure. È davvero molto singolare come il presidente del Consiglio sia passata dal ruolo di barricadera, che infiammava le piazze con discorsi al fulmicotone, alla versione di oggi, governativa, moderata, quasi democristiana. I

IL Tramonto

Questo è il titolo della poesia della bambina di 9 anni morta nell’attentato dei Georgofili a Firenze nel 93 quando frequentava le scuole elementari. Nadia aveva scritto una poesia che si chiamava Tramonto. I resti di quella poesia – pagine di quaderno annerite sopravvissute all’esplosione

Da che pulpito

Il Presidente del Consiglio per giustificare il mancato sconto sulle accise dice i “carburanti li pagano anche i ricchi” omettendo che il rincaro dovuto al mancato sconto fa aumentare il carrello della spesa. Do una notizia al Presidente: Anche i poveri hanno la bocca sotto

Finanziaria Autorevole?

Come tutti i governi che si rispettano, anche questo per non essere da meno attende le festività natalizie, ovvero quando i cittadini, sono più buoni o meglio distratti, per appiopparci un bella sola, detta alla romana, in onore del presidente del consiglio: non rinnovare gli

La notte della Repubblica

Era un pomeriggio come tanti quel 12 dicembre del 69 Al piano terra della banca dell’agricoltura, c’è ancora parecchia gente, per lo più commercianti di bestiame e mediatori che vengono dalla provincia e lì si riuniscono per le contrattazioni. Sono le 16.37 quando una violentissima

Lega, basta ipocrisia

Nella lega come avviene spesso in occasione delle elezioni si scatena un movimentismo davvero imponente e le consultazioni Lombarde confermano la regola. Dopo anni di silenzio, si risvegliano le coscienze e si torna a parlare del Nord. La domanda che ci poniamo è la seguente,

Disastri annunciati

Anni di rischio vulcanico, sismico, idrogeologico, e un territorio devastato dall’abusivismo edilizio. Questa purtroppo è la fotografia del disastro di Ischia, in particolare Casamicciola. Al punto da essere diventata un esempio di disordine. “E che è? Pare Casamicciola!” erano solite dire le mamme campane guardando

Dì qualcosa di sinistra

Enrico Letta era stato richiamato in servizio attivo da Parigi dove era volontariamente esiliato quando Renzi gli tolse con un “stai sereno” la presidenza del Consiglio (ovviamente ottenuta come in tutti gli ultimi 10 anni tramite giochi di palazzo e non con l’indicazione del popolo