Category Archives: Pier Franco Lisorini

Il destino degli italiani

Sfuggiti- in parte – al condizionamento di massa ma politicamente del tutto impotenti “La Nato cresce per paura di Putin”. Fra le tante falsità fatte passare per evidenze dal sistema mediatico queste è una delle più sfruttate e sfrontate. Premesso che l’alleanza atlantica nacque ed

Politica e ideologia

L’approccio ideologico alla politica è il peccato originale della democrazia, non solo quella italiana. Un approccio che ha snaturato funzione e significato dei partiti, vanificato la rappresentanza e impedito di fatto che i bisogni reali dei cittadini trovassero una mediazione politica. I concetti, o pseudoconcetti,

Lezione di storia in un futuro prossimo

Sarà per deformazione professionale ma mi viene da mettermi nei panni del professore di storia che in un futuro più o meno lontano dovrà illustrare ai suoi studenti quello che sta accadendo oggi in Italia. Sta per iniziare la sua lezione con le parole: “l’Italia,

Fra la peste e il colera

Pare che rispondendo a un giornalista che gli aveva chiesto quale dei due candidati alla presidenza riscuotesse la sua simpatia un elettore francese abbia risposto:  fra il colera e la peste io non scelgo.  Un po’ esagerato ma c’è da capirlo: uno, l’uomo del potere

Il crepuscolo dei partiti

Il Poeta l’aveva sperimentato, come si dice, sulla propria pelle: nelle lotte fra fazioni, da qualunque parte si stia, che dio ci guardi da chi ci sta intorno, da quelli che stanno dalla nostra parte, che si rivela essere una “compagnia malvagia e scempia”.  È

Elogio del dubbio. L’antidoto alla dittatura mediatica

Si è sicuri solo della propria ignoranza; tutto il resto può essere revocato in dubbio. Su questa consapevolezza, magistralmente illustrata e approfondita da Cartesio, si fondano la scienza e la filosofia occidentali o meglio, per evitare un aggettivo che sta diventando odioso, di derivazione greco-romana.

La cartina di tornasole. Amerika über alles

La guerra in Ucraina non ha portato indietro le lancette della storia, ha semplicemente mostrato che quelle lancette non si sono mai mosse. Del resto, si sa, il tempo della storia non è quello dell’orologio, uniforme, lineare e scandito per intervalli tutti uguali. Il tempo

Se la nebbia della propaganda comincia a diradarsi

Passano i giorni e le settimane dall’inizio delle operazioni militari russe contro l’Ucraina, sulla quale si combatte anche una battaglia semantica, con gli americani e i loro lacchè che insistono nel parlare di invasione, per di più immotivata, e i russi pudicamente di “operazione militare

L’Italia ripudia la pace dopo aver ripudiato se stessa

L’attacco russo all’Ucraina ha messo a nudo la debolezza politica dei governi americani a guida democratica, la vera natura e la funzione dell’alleanza atlantica, l’inconsistenza dell’Ue e gli spaventosi limiti culturali etici e politici dei governanti europei. Il velo di ipocrisia che copriva la natura

Morire per l’Ucraina e per il Capitale Globale

Stiamo vivendo un brutto sogno, un incubo, e il futuro che ci si prospetta è buio come l’abisso del nulla. Siamo tutti cresciuti dentro la favola di un’era di pace perpetua, di progresso, benessere crescente, democrazia garantita una volta per tutte e non ci siamo