Morire di $oldi Stampa
Scritto da MARCO GIACINTO PELLIFRONI   

MORIRE DI $OLDI

 L'autore di “Oltre l’agonia”, Marco Della Luna, mi è stato costante Maestro sin dal 2005 nell'indagare sui metodi che l'assetto bancario-finanziario transnazionale sta(va) mettendo in atto per ridurci tutti a sudditi senza possibilità di opposizione, anzi senza neppure la coscienza di essere diventati meno che sudditi, addirittura schiavi di una cricca di finanzieri senza scrupoli, che ci stanno spogliando non solo dei nostri beni, dei frutti del nostro lavoro, ma persino della nostra identità culturale, del nostro essere e sentirci italiani, in nome di una presunta modernità, basata sulla cancellazione di ogni valore umano, etico, religioso, per far posto all'"uomo senza qualità" (Musil).


La summa del pensiero di Marco Della Luna, che come sempre anticipa i tempi

Riporto alcuni significativi stralci dal libro:

“La concentrazione del potere su scala globale mira ad applicare alla gestione del genere umano il modello della zootecnia. […] Il decreto legge Lorenzin è un principio manipolatorio di vastissima portata politica, ossia che il potere costituito ha la potestà giuridica di immettere nel corpo della gente sostanze attive, addirittura senza che la gente possa opporsi né accertare indipendentemente di che cosa si tratta.”...VEDI

“L’instaurazione di un’oligarchia quasi globale è stata portata avanti attraverso un programma principalmente monetario e finanziario, il quale ha sottoposto gli Stati, i governi, la politica, i popoli alla dipendenza rigida, non negoziabile, da un cartello monopolista globale della moneta, del credito, del rating, capace di far saltare in qualche giorno qualsiasi governo “democratico”. Quel cartello è divenuto l’unico produttore di moneta, l’unico concessore di credito, l’unico valutatore delle condizioni e dei tassi per concederlo. Se rendo una popolazione tutta diabetica e sono monopolista dell’insulina, la posso dirigere. Se rendo la popolazione tutta eroinomane e sono monopolista dell’eroina, posso comandarla a bacchetta. Se rendo tutta la popolazione, governi inclusi, debitrice e sono monopolista della produzione del denaro, allora sono padrone della società. [Una società zootecnica, appunto. NdR]. I partiti ex socialisti, la sinistra liberale, da tutori dei bisogni dell’uomo contro quelli del capitalismo finanziario, si son fatti attuatori dei bisogni del capitalismo finanziario contro quelli dell’uomo.”


Gli umani del futuro non saranno distinguibili dagli animali di allevamento

Qual è il modo più rapido di arricchirsi disponendo di una banca? Semplicemente estraendone tutti i soldi, prestandoli ad amici che poi non li potranno rendere, e pure vendendo alla banca ad alto prezzo titoli ed altre banche senza valore, per poi lasciare il conto da pagare ai risparmiatori (bail in) o ai contribuenti (bail out).”

“Gli esuberi, gli umani espulsi dal ciclo lavorativo, saranno presto la gran parte della popolazione, non più necessaria ai meccanismi di produzione del potere e della ricchezza. La gente viene già preparata a vivere con poche prospettive, molta insicurezza [il futuro non è più visto come speranza, ma come minaccia. NdR], e ad avere, al posto dell’obsoleta progettualità, il reddito di cittadinanza, cioè un sussidio di sopravvivenza, come obiettivo rassicurante, come diritto da conquistare. Quando vivrà di questa elemosina, non sarà più legittimata a protestare.”

Come arricchirsi disponendo di una banca: il caso Carige

“Uno Stato privatizzato e direttamente dipendente da interessi e poteri privati sovrastanti e mascherati dietro il mercato (pilotato) della grande finanza, uno Stato escludente sostanzialmente la partecipazione e il controllo popolari, nonché privo di sovranità propria, semplicemente non è più ‘Stato’; ancor meno è una Repubblica, una res publica, […] perché è occupata da soggetti e interessi privati e non dal pubblico.”[VEDI]:

 “E se non è Stato, non è repubblica, non rispetta i requisiti fondamentali di rappresentanza, non rispetta i diritti dell’uomo, allora l’uomo, la gente, l’ideale “popolo repubblicano in armi per la libertà”, non solo non è più legalmente tenuto ad obbedirlo, anzi a riconoscerlo; bensì dovrebbe costituirsi in uno Stato-repubblica che sia veramente tale. […] Se non lo fa, l’uomo perde la propria condizione umana. Perciò la repubblica, per vivere, ha necessità di costituirsi intorno a questo principio cardine: niente finanza per la finanza, niente finanza autonoma. I suoi contratti devono essere nulli per legge e i loro autori e gestori incarcerati.”


Regina Coeli: uno dei futuri siti di accoglienza per gli usurpatori dello Stato

“Tu, sedicente istituzione, con le tue pretese nei miei confronti, non sei uno Stato, non sei un organismo pubblico, in realtà sei un’agenzia privata al servizio di privati, e per questo io non sono legalmente sottoposto a te, alle tue decisioni, pretese, regole, tasse incluse. Anzi io, noi, the people, ci siamo già costituiti in una comunità Stato-repubblica e in essa esercitiamo i nostri diritti inalienabili, non in te che ce li hai tolti. Voi siete solo impostori e conservate per ora di fatto una certa forza materiale, quindi in parte dobbiamo provvisoriamente subirvi, ma un potere è legittimo solo se serve gli esseri umani, e voi servite il capitalismo finanziario e perseguite lo scopo di annullare l’essere umano nella sua essenza di essere che governa se stesso e, come diceva Aristotele, di “animale politico”.

 "Libero mercato per noi, monopolio per loro"

”In un regime di delinquenti il crimine più grave è difendersi dal delitto.”

Mia chiosa finale: dopo le conquiste sociali del trentennio postbellico, i signori del denaro hanno attuato quella che nel Cinquecento si chiamò Controriforma e nell’Ottocento Restaurazione. Le “istituzioni”, cui il popolo aveva affidato il compito di migliorare la condizione umana, hanno usato la delega al contrario, passando dalla parte degli oppressori e fungendo da loro braccio armato. Mentre i Tribunali si schierano sempre al loro fianco: provate ad opporvi all’attuale sistema bancario…

Un popolo sempre più impoverito e avvilito sfocerà in un regime totalitario. La storia insegna

Non so quando, ma la rivolta in nome della giustizia e della dignità umana scoppierà e soffocherà nel sangue l’attuale giogo della finanza. È un esito scritto nei libri di storia: non si esce da una dittatura –oggi finanziaria- con le buone maniere, ma resistendo alla forza con la forza. Che oggi non c’è o non si mostra. Ci penseranno i crescenti soprusi ad irrobustirla. E sarà un nuovo totalitarismo. Come in Italia negli anni ’20, e in Germania 10 anni dopo. A meno che non riescano a sedarci prima: ci stanno già provando, con tutti i mezzi, fisici e psicologici

 Marco Giacinto Pellifroni      3 settembre 2017 


Consiglio anche la lettura della recensione del libro di Della Luna del pensatore di prima grandezza Maurizio Blondet...LEGGI
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information