Alberghi nei fari Stampa
Scritto da GUIDO LUCCINI   

ALBERGHI NEI FARI

 Si può campare senza turismo in Italia? scrivevo nel 2015 con google sempre con me d’accordo, mentre in questi 2 anni la Pinotti con Padoan e Franceschini non sapendo cos’altro fare nel settore turistico, hanno continuato a programmare il futuro di una ventina di Fari destinandoli, secondo loro, ad un futuro “Ricettivo Turistico”.

Strano che il primo impulso di un giornalista che pubblica questo genere di eventi, non sia quello di proporre la cessione gratuita a questi tre Signori di un Faro a testa, con l’obbligo della prevista trasformazione a spese loro. Infatti siamo ormai tutti a conoscenza del fatto che tali cambi di destinazione prevedono un finanziamento del 50% della spesa, a “Fondo Perduto” (cioè a spese nostre) e che è sufficiente la generosità di una perizia anche solo amicale, per ricoprire quasi tutta la spesa necessaria agli interventi; ma, evidentemente la realizzazione di queste assurde sconcezze è prevista come sempre per i soli ipotetici aventi causa nelle trasgressioni. Inoltre i tre non ricordando sicuramente quanto è accaduto alle case popolari vincolate alla proprietà degli acquirenti per 100anni, ritengono di trovare ancora qualche squilibrato che ristrutturi questi Fari affittandoli per 50 anni!!

 
2 dei Fari da ristrutturare:  sulla laguna di Venezia e a pantelleria

Ma riusciranno mai a capire il concetto di proprietà, quello di spesa, quello di lavoro, quello di produzione e quello di profitto? Riusciranno mai a capire che già le solite e strariproposte 100 camere d’albergo inglobate in migliaia di alloggi vuoti 8 mesi l’anno, non hanno mai dato né daranno mai lavoro a nessuno, figurarsi una decina di camere in mezzo al deserto di un Faro isolano!!

Gli anni luce che dividono i tre dalle realtà internazionali, facilmente identificabili nei miei progetti da oltre 4 anni su google, un futuro ai nostri giovani”; sono giunti ormai alle fasi finali necessarie alla programmata demolizione urbanistica del nostro patrimonio turistico alberghiero, e il ridicolo recupero turistico della ventina di Fari, rappresenta l’ultimo colpo di spalla vibrato da queste preposte ma ignare persone, infatti deliberare che:

1)  Ogni contesto alberghiero DEVE essere costituito dalla totalità delle “Residenze Turistico Alberghiere” (RTA o Aparthotel)    

2)   Le RTA devono poter diventare la “residenza effettiva” per 2 persone, obbligate per contratto a servirsi di TUTTE le strutture di servizio alberghiero.

Significherebbe per loro rinnegare un passato dedicato alla pazzesca costruzione di tutte quelle strutture ricettive fuori mercato, che stanno via via crollando e scomparendo penosamente, sotto i nostri occhi e lo sguardo sbigottito dei nostri giovani senza lavoro.

E questi 2 semplici articoli di LEGGE, sono quanto occorre oggi per produrre finalmente: quel “LAVORO INDETERMINATO” ai dipendenti delle Strutture Ricettive Alberghiere, che non hanno MAI AVUTO!!!! Provocando sicuramente quegli introiti sociali, derivanti da “Gestioni di Strutture Turistiche Produttive” per noi da sempre sconosciuti!!!!

Nella speranza quindi che qualcuno riesca ad impedire questo ultimo scempio economico sui nostri Fari, che contribuirebbe unicamente ad aumentare il nostro pauroso debito, auguriamoci che le VERE RTA rappresentino finalmente per i nostri giovani, una delle soluzioni di cui abbiamo tutti, assoluta necessità.

P.S. Solo la dott. Daniela Santanchè ha finalmente denunciato i disastri prodotti dai vecchi alberghetti di 100 camere che, senza alcuna interruzione, vengono riproposti ancora oggi quale unica, misera, offerta Turistico - Ricettiva – Alberghiera per lasciare così enormi spazi all’assurda produzione di altre “Seconde Case”!!                 

   Savona 20/08/2017                                    

 Guido Luccini

   Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information