Cinema: L'assassino Stampa
Scritto da BIAGIO GIORDANO   
RUBRICA DI CINEMA A CURA DI BIAGIO GIORDANO
L'assassino

L'assassino, di Elio Petri, con Marcello Mastroianni, Micheline Presle, Italia, poliziesco, 1961, 105 minuti, bianco e nero.

Disonesto e cinico antiquario (Marcello Mastroianni) è il maggior indiziato nel caso dell'assassinio della sua ex amante: una donna sposata, con qualche anno di più, che l'aveva aiutato nell’affermarsi socialmente e che temeva di essere lasciata per una donna più giovane. 

Esordio alla regia di Elio Petri con un giallo che convince, per storia e modi espressivi, spettacolare quanto basta per mettere a riparo lo spettatore da cali di tensione. Di raffinato impianto immaginifico con una agevole estrazione e sottolineatura simbolica di ciò che racchiude un'epoca. Fotografia in bianco e nero di alta professionalità con texture e rilievi ben curati nelle inquadrature. Qua e là pennellate di neorealismo.

Cast sopra le righe.

  Biagio Giordano 

 

I LIBRI DI BIAGIO GIORDANO

Cliccate sulle immagini per saperne di più e per acquistarli

 
 
 
NEW
        
 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information