TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 674 del 28 luglio  2019
Tel. 346 8046218
 TRUCIOLI TORNERA'
L'8 SETTEMBRE
BUONE VACANZE
25 aprile 2019 Stampa E-mail
Scritto da TOMMASO MERLO da Infosannio   

 25 Aprile 2019

 Allora come oggi va liberato il nostro paese. Liberato dal vecchio regime partitocratico che ha rovinato l’Italia e che ancora trama per impedire il cambiamento voluto dai cittadini il 4 marzo. A questo dovrebbe servire la ricorrenza del 25 aprile, a rinverdire lo spirito di ribellione di un popolo e ricordargli che l’unico modo per sbarazzarsi di un regime è insorgere.

 


 

Come fecero gli italiani nel dopoguerra e come stanno tentando di fare oggi. Certe ricorrenze stanno scomparendo dal cuore dei cittadini perché strumentalizzate a fini politici, perché sfruttate per riaprire ferite ideologiche. E così il loro significato più profondo si è perso tra i litigi dei rossi e dei neri e i distinguo di chi vive con la testa rivolta all’indietro.

I soliti teatrini che riducono feste nazionali in meste parate di bande stonate e gonfaloni sgualciti. Un crimine alla coscienza collettiva. Come dimostra l’Italia di questi anni dove è in corso un tentativo di liberazione dal vecchio regime partitocratico. Mai come in questi mesi servirebbe un colpo di reni come quello lanciato dagli italiani il 25 aprile del 1945 per mettersi alle spalle il regime nazifascista. Mai come in questi mesi servirebbe reagire ai nemici del cambiamento.

Nella storia dei popoli i regimi mutano forma e contenuti ma prima o poi risorgono sempre. Perché c’è sempre qualcuno che vuole comandare, che vuole sfruttare, che vuole piegare la vita degli altri alle follie del proprio ego. L’Italia di oggi è stata succube per decenni di un regime fatto di partiti e caste traditrici e parassitarie, fatto di lobby avide e illiberali, fatto di stampa venduta e ipocrita.

Un regime fatto di uomini compromessi e di logiche fallimentari, fatto di una concezione superata della politica e della democrazia, fatta di collusioni indecenti e marciume morale. Un regime che come insegna il 25 aprile, va cacciato. Perché i regimi non se ne vanno da soli e non ammettono mai le loro colpe. Perché i regimi tentano di resistere con ogni mezzo e più sono prossimi al collasso più sono malvagi. Oggi come allora. L’unico modo che i popoli hanno per liberarsi da un regime è unire le forze, è trovare il coraggio di alzare la testa, è combattere contro i responsabili delle proprie sofferenze e della rovina del proprio paese. L’unico modo che i popoli hanno per costruirsi un futuro migliore é reagire. Come insegna il 25 aprile.

 

  Tommaso Merlo da Infosannio

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information