TRUCIOLI SAVONESI 
Settimanale Anno XIII
Numero 577 del 18 Giugno 2017
Tel. 346 8046218
LA RASSEGNA STAMPA DELLA SETTIMANA


ENEL: una storia di disordinata burocrazia 2.0 Stampa E-mail
Valutazione attuale: / 42
ScarsoOttimo 
Scritto da AMEDEO MASSA   

 ENEL:

una storia di disordinata burocrazia 2.0

Questa storiella, assolutamente vera e dimostrabile in tutti i suoi passaggi, è personale, ma ho deciso di condividerla perché potrebbe capitare ad altri.

Una storia apparentemente banale, solo apparentemente, ma che ce la dice lunga su come “siamo messi”.

Cominciamo. Con fattura 094670620220621 del 02/10/2016 ricevo una bolletta per il mese di ottobre, da Enel servizio di maggior tutela.

L'importo è di 454,78 euro.

Ora specifico che questa bolletta non si riferisce ad un'attività, ad un insieme di sprechi o colpe mie, (è semplicemente la bolletta di chiusura di Enel servizio di maggior tutela essendo io, nel frattempo passato ad Enel Energia) e, fatto non da poco, è legata ad un alloggio chiuso da circa nove mesi.

Io pago. Mio malgrado stupidamente pago.

Passa qualche giorno e, trovandomi nei pressi dell'alloggio controllo la numerazione e mi accorgo che mi sono stati addebitati circa 2000 chilovattora in più.

Mi reco quindi allo sportello Enel di Albenga e l'impiegato, cortese e gentile come tutti gli impiegati di Albenga, mi dice che se io fossi andato a protestare prima di pagare mi avrebbe fatto lo storno, ma, avendo protestato dopo, lui aveva solo il potere di aprire una pratica per sollecitare una lettura confirmatoria della numerazione da me prodotta.

In buona sostanza sarebbe dovuto venire un dipendente Enel per fare una lettura.

Passa il tempo ed io comincio a telefonare al numero verde.  Le risposte sono sempre le stesse: la sua pratica “è in lavorazione”.

Di qui ancora parecchi viaggi al Punto Enel di Albenga, ed una lettera raccomandata a Potenza la risposta della quale dice che mi devo rivolgere agli sportelli di Albenga.

Ne faccio una questione di principio e continuo a recarmi agli sportelli dove la pratica non ha mai uno sbocco essendo io diventato utente di Enel Energia e la pratica è di competenza (mi dicono) di Enel Servizio elettrico.

Il fatto incredibile è che se vai all'Enel ci sono due bigliettazioni. Una per Enel Energia (che nel frattempo ti ha già attribuito un nuovo numero cliente e quindi non può darti una risposta) ed una per Enel servizio elettrico che ogni volta dice che sollecita la pratica.

Ora ricapitoliamo questo enorme “casino” 2.0. Gli impiegati dei due gruppi condividomno le stesse stanze. Si parlano se vogliono e si possono addirittura mandare i file l'uno con l'altro ma del mio problema che riguarda 454, 78 euro pagati indebitamente non si riesce a venirne a capo perché mi dicono che l'addetto alla lettura non può accedere al vano scale (pur avendo i miei numeri di telefono e potendo alla bisogna citofonare ad un vicino di casa)

E qui finisce il primo tempo.


Andiamo avanti: Un mese fa Enel Energia mi sostituisce il contatore. Avendo constatato che è difettoso.

Arrivano due solerti dipendenti Enel che prima di staccare il contatore vecchio mi danno la numerazione in essere che, guarda caso, è uguale alla mia, cioè con duemila chilovattora in meno da pagare.

Ma qui sorge un altro problema. Loro, i due simpatici operatori, hanno cambiato il contatore per Enel Energia che nulla ha che fare a quanto dicono con Enel Serviso elettrico.

Quindi due operatori hanno rilevato la mia numerazione al momento del distacco ma non possono interagire con Enel Servizio Elettrico, ma hanno dato la numerazione ad Enel Energia.

Io sono tornato agli sportelli e mi sono nuovamente trovato punto e a capo.

Loro “sollecitano la pratica” a quanto mi dicono ma di rimborsi neppure l'ombra.

In più se venissero a prendere la numerazione oggi troverebbero un nuovo contatore assolutamente vergine che è ripartito da zero.

Oggi ho faxato una lettera a Potenza dicendo esattamente quello che ho scritto nella frase precedente e, senza scusarmi, ho usato un termine ormai gergale ed entrato nell'uso comune. Ho terminato con un vaffa doveroso, pur sapendo che molto probabilmente resterò con la mia bolletta pagata senza rimborso.

Questo è quello che ci si può aspettare dal mercato libero e facendo la persona diligente.

 Qualsiasi documentazione possa servire è disponibile. Da un foglio è nato un faldone abbastanza sostanzioso.

Amedeo Massa (numero cliente 102 705 912 per il servizio di maggior tutela e 699347991 per Enel Energia)

 

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 






chiamaci su Skype

Il mio stato

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner

dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information