Le poesie di Fulvio Baldoino

Le poesie di Fulvio Baldoino
Non sarai risarcito

                             Le poesie di Fulvio Baldoino                                                        Non sarai risarcito

Non sarai risarcito.

Questo te lo diranno

(anzi, ti lasceranno constatare)

quando non potrai più farti valere

(con loro, col gruppo di lavoro).

Un “grazie”, eventualmente (e non è detto).

Un “cari saluti e baci”,

intanto che l’usciere già t’invita

(è il suo mestiere)

aprendoti la porta di servizio

a fare la tua visita finita,

ed a fare in silenzio la tua uscita.

Sarà così che ottieni quel che hai perso

nel gozzo, sullo stomaco,

sul tuo nervo scoperto.

Scoperto…

Scoperto avrai che il tempo

mai non ti fa ritorno;

e indietro non fa mai tornare niente.

Hai dato ed hanno preso,

ma non c’è stato un reso.

Scoperto avrai che il tempo

passa. Appassisce…Poi,

vite spremuta,

berranno del tuo vino.

E tu resterai acino schiacciato.

Allargando le braccia ti diranno:

“T’abbiamo tanto amato! Era destino…”

Fulvio Baldoino

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.