Estasi

Una poesia di C. Barux

ESTASI

ESTASI                 

 

 

Una tela a fissare rimasi

Come rapita, in “Estasi”…

Fuori di lì…. altrove

Nulla più si muove,

Quasi a dir che quel viso

M’avesse liso…

La vista oltre la coltre

Per non guardare oltre!!!

Era un dipinto

O forse era l’istinto?

non ero più li fisicamente 

Oppure una burla della mente?

Meravigliosa creatura in “Estasi”

Come assorta rimasi… 

Folla, gente, spingendo avanza 

Ma non li sento dentro alla stanza….

Un’amica mi tira per un braccio

E mi scrolla come uno straccio!!!

“Ma ci sei??sembri in Estasi”

“non sembro io, è la tela….   l’Estasi”

Proseguono per la mostra tutte le genti 

Ora vedo e ascolto gli eventi…

Perché l’arte ti piglia il cuore

E ti rapisce……altrimenti muore!

   c.barux

 

 

 

Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *