Verità Stampa
Scritto da RENZO BALMELLI da L'avvenire dei Lavoratori   

VERITA'

 

 Come ogni tasto delicato e sensibile, anche il passato va maneggiato con estrema cura. Tale modalità d’uso vale a maggior ragione se il discorso cade sul fascismo, il cui ricordo, tragico e doloroso, è ancora molto vivo, presente e corredato di un’ampia e inconfutabile documentazione.

Era dunque facilmente immaginabile che il magniloquente elogio di Almirante, fondatore del MSI, fatto da Giorgia Meloni finisse col riaprire ferite mai rimarginate del tutto.

Quando nell’enfasi retorica prevalgono le omissioni e si rievocano personaggi dell’infausta era mussoliniana, ossia di un periodo segnato da grandi sofferenze, le parole andrebbero dosate col bilancino per non entrare in rotta di collisione con la storia.

In casi simili la verità, per quanto dolorosa possa essere, è la carta migliore, anzi, l’unica, per marcare la distanza incolmabile con una pagina dell’Italia che tutti preferirebbero non fosse mai esistita.

 

Renzo Balmelli da  L’avvenire dei lavoratori

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information