La ricetta della settimana: peperoni arrostiti Stampa
Scritto da SALVATORE GANCI   

 Peperoni arrostiti

Avendo trovato fuori stagione dei peperoni a corno ho preparato quello che nella Sicilia post-bellica era il secondo (dopo un primo piatto di pasta al pomodoro) e per molti un “piatto unico”.

Se non avete a disposizione i peperoni a corno, lasciate stare...con i peperoni quadrati che vengono dall’Olanda verrebbe un piatto ignobile. Ponete i peperoni su una spessa padella e quindi nel forno caldissimo (250 °C) in modo che formino una pellicina nera (girateli spesso). Un tempo i peperoni venivano arrostiti sulla carbonella...

Mettete anche ad abbrustolire un grosso spicchio d’aglio per ogni peperone. Tirati fuori i peperoni poneteli a riposare sotto un canovaccio qualche minuto, quindi pelateli dalla pellicina nera e sfilettateli eliminando i semi. Salate abbondantemente, aggiungete peperoncino a pezzetti (un tempo un 20 % dei peperoni a corno erano piccanti) l’aglio arrostito e tagliato a metà. Aggiungete abbondate olio extra vergine d’oliva e, solo al momento di consumarli, irrorate con il succo di mezzo limone.

Quando questo piatto, che accompagnava una mezza pagnotta di farina di grano duro, costituiva “piatto unico”, si evitava il succo di limone e si aggiungevano un paio di pomodori maturi e cotti anch’essi alla brace.

 

P.S. Tutte le fotografie si riferiscono sempre e senza eccezioni al piatto realmente preparato dal sottoscritto e consumato da tre persone

 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information