Giovanni Toti inaugura la nuova sede di “Cambiamo!” Stampa
Scritto da SELENA BORGNA   

Savona, Giovanni Toti inaugura

la nuova sede di “Cambiamo!”

 E’ stata inaugurata, alla presenza del consigliere regionale Angelo Vaccarezza, del governatore Giovanni Toti, di alcuni amministratori comunali della provincia di Savona e di numerosi cittadini, la sede, sita in Via Pia 31r, per la provincia di Savona del nuovo movimento “Cambiamo!” creato dal presidente della regione Liguria.

 


“Saluto tutti dicendo che abbiamo corso per arrivare qua ma voglio dire che questa sede sarà un luogo dove incontrarci”, ha dichiarato Vaccarezza, “e andiamo avanti con la voglia di stare insieme. I sindaci della provincia hanno avuto risultati amministrativi importanti e nonostante i danni di questi giorni del nostro territorio sono state date risposte veloci. La regione ed il suo presidente ci sono sempre stati ma la provincia ha fatto un importante lavoro e voglio ringraziare in tal senso il presidente Olivieri e la consigliera Isella. Toti ama questo territorio e sta con la gente dandoci l’occasione di fare politica con l’idea che chi partecipa conta e scegliamo i nostri rappresentanti. Spero che per le prossime elezioni regionali si possa arrivare ad eliminare il listino per far scegliere ai liguri tutti i loro candidati e voglio dire che questo point non chiuderà dopo le elezioni del 2020 ma da qui partirà la campagna elettorale per le elezioni amministrative del 2021 di Savona; il mio sogno sarebbe quello di creare qui una mostra di gadget elettorali del centrodestra della nostra provincia che rappresenti, in un certo senso, la nostra storia. Cambiamo! parte da qui con un leader ligure che è Giovanni Toti”.

 


 

Stessa soddisfazione da parte di Toti :”Sono contento di essere qui e voglio dire che la provincia di Savona dimostra di cogliere cosa vogliamo per il cambiamento. Sono andato dai sindaci dei comuni che hanno subito danni durante il recente maltempo ed abbiamo dato risposte in assenza del governo statale poichè, dopo la recente inaugurazione della Maersk di Vado Ligure, c’è sempre più bisogno di collegamenti per i quali si necessita di infrastrutture che funzionano. Questa provincia ha colto bene lo spirito della vittoria del 2015 e cresce la Liguria che dice sì ed investe ma anche i sindaci del territorio svolgono bene il loro lavoro. Prima mancava la voglia di fare progetti ed abbiamo una responsabilità verso coloro che credono in noi portando le competenze che la politica deve avere celebrando la concretezza contro l’incapacità.

 


 

 

La meritocrazia per noi è importante e nella coalizione non sono mai state scelte persone per interesse personale; in questo movimento sono presenti persone con esperienze diverse con la volontà comune di riboccarsi le maniche e dare risposte veloci ai cittadini. Abbiamo coraggio e capacità di scegliere poichè fare politica significa avere il coraggio di fare delle scelte con il rischio di non essere rieletti; i prossimi sei mesi saranno complicati ma abbiamo le carte in regola ed occorre lavorare per il prossimo mandato.


 

 

Nel 2015 non esisteva il centrodestra di oggi a livello nazionale ed abbiamo messo a sistema le nostre idee migliori; a quelli che mi chiedono perchè continuo a rimanere in Liguria voglio dire che io amo questo territorio e penso che questa regione possa aiutare il centrodestra. Chiedo solamente che in questa terra possano funzionare le infrastrutture per aumentare la competitività della regione e sono convinto che le imprese agricole, per crescere, devono unirsi”.

“Il movimento nasce nella coalizione che è al governo della regione Liguria portando un importante contributo ai moderati della coalizione e mette insieme, per migliorarsi, le diverse esperienze del territorio.

 


 

 

Siamo presenti in diverse regioni italiane non rubando nulla a nessuno ma portando nuove idee e troppo spesso abbiamo avuto ostacoli dal Governo centrale che sottovaluta i problemi delle strade e delle ferrovie e gli investimenti sono bloccati. I sindaci sono l’espressione diretta del territorio e spero vivamente che questa sede diventi un punto d’incontro per Savona e tutta la provincia”, conclude il governatore della Liguria.

    SELENA BORGNA   

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information