SETTIMANALE anno XVII
n° 756 del 13 giugno 2021
tel 346 8046218

Marina di Loano Stampa E-mail
Scritto da Giambello   
Che meraviglia! Che orgoglio! Che chiccheria!
Negozi di lusso, resort, suite, disco club per ballare fino all’alba
Da “città dei Doria” a “città Marina di Loano”
 
Il Porto di Loano è stato presentato ieri a Torino.
Più precisamente è stata presentata la “Marina di Loano”, perché adesso, la cittadella, ha anche un nome proprio!
“Marina di Loano sorge nel Ponente Ligure, in una posizione centrale e facilmente raggiungibile via mare e via terra….”
“Realizzata nel massimo rispetto per l’ambiente e integrata nel territorio circostante…”

“Marina di Loano è anche un resort di lusso che accoglie i propri clienti con una impareggiabile cura dei dettagli. L’elegante Yacht Club dispone di suite e camere accoglienti, oltre che di un solarium, una piscina e un kinder garden dedicato ai bambini. La Corte e i Portici ospitano innumerevoli negozi ed attività commerciali dedicate agli appassionati dello shopping, mentre gli amanti della buona cucina e del vino trovano la loro oasi nei tre ristoranti firmati dal grande nome della ristorazione Marco Zeffirino Belloni, cui è affidata anche la gestione del BFly Beach Club situato sulla lunga spiaggia di levante. Il litorale sabbioso, lungo oltre 200 metri, offre aree dedicate alle famiglie, spazi per il benessere e il relax, corsi di fitness, beach volley, tennis, pallanuoto e kayak e un Disco Club per ballare fino alle luci dell’alba.”

E via discorrendo, insomma abbiamo un paese confinante che fa concorrenza a Loano 2 Village.

Finalmente un po’ di giustizia! Alla fine Loano non ha nulla a che fare con “quelli lì”. Ci siamo venduti (di comune accordo!) due lotti di terreno, e poi chissenefrega, che ci facciano un po’ ciò che vogliono.

Però…..pensavo….mi sorge un dubbio…

Loano, uno degli immobili del  resort "lusso"
del nuovo porto di Ligresti

Che rottura quel passaggio a livello per entrare a “Marina di Loano”, con tutta quella gente che “tira”, si formeranno delle code esagerate sull’Aurelia.

Per fortuna stanno facendo una rotonda dall’ex albergo-ristorante “Cabiria” e qui il dubbio mi attanaglia…

Il sottopassaggio del (ex) porto non consente il transito di due veicoli contemporaneamente, e in quel punto possono formarsi code che rallentano il traffico.

Non è che il genio della viabilità di via dei Gazzi ci faccia un bel senso unico dal lungomare verso l’Aurelia?

No, perché così non andrebbe mica bene! Quello è il mio sottopassaggio preferito, insieme a quello della stazione e a quello di Corso Europa, gli ultimi due rigorosamente a senso unico!!!

Abbiamo sette passaggi a livello (Pietra Ligure 2, Borgio 1, Ceriale 1, Albenga 1), ma loro non hanno il porto) e in tutti questi anni di “edilizia Realizzata nel massimo rispetto….e blàblàblà” la nostra amministrazione comunale non è riuscita, non dico a creare nuovi sottopassaggi, ma nemmeno a ingrandire quelli che già ci sono.

A pensarci bene, la maggior parte dei “membri”del circo ops, palazzo Doria per andare a “faticare” non deve neanche attraversare la ferrovia perché abitano nella “corte”. E pazienza…..piove sempre sul bagnato!

 

Giambello

 

13 marzo 2011

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 
Banner

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information