SETTIMANALE anno XVII
n° 762 del 25 luglio 2021
tel 346 8046218

Cinema: The American Stampa E-mail
Scritto da BIAGIO GIORDANO   
RUBRICA DI CINEMA A CURA DI BIAGIO GIORDANO
The American

The American, di Anton Corbijn con George Clooney, Violante Placido, USA, 2010, Drammatico, durata 105 minuti

Film ambientato prevalentemente a Castel del Monte, paese in collina della provincia dell'Aquila

Il film è una spy-story insolita, dalle atmosfere umanistiche, in quanto il cinismo professionale di un killer (George Cloony) fatto di violenza esplicita e fulminee decisioni nel dare morte, inciampa di fronte alla vita per bene, solidale, semplice di un paesino italiano dove il killer era stato costretto a rifugiarsi dopo uno scontro a fuoco negli Stati Uniti avvenuto tra lui e  una spia svedese. 

In quel paesino accogliente, con un Parroco colto e molto comunicativo, il killer trova infatti insieme all'amore (Violante Placido), il desiderio di chiudere con la sua professione di morte. 

Sarà troppo tardi? 

Un film promosso dai critici, sopratutto per la curiosità che suscita il personaggio protagonista e i contrasti che lo animano. Curiosità suscitata  dai giochi di ellissi che affettano la sintassi conferendoli effetti letterari e poetici di grandi emozioni, e  i contrasti appaiono invece legati alle pulsioni vita-morte, nonché ai piaceri sensuali nel prendere rispetto al dare, il tutto finché la situazione del protagonista non diventa drammatica, obbligandolo a quel punto a comportamenti opposti che lo rendono vivo e reale  conferendoli umanità rispecchiabile.

Nulla si sa del bravo sicario protagonista, il gioco di ellissi sulla sintassi cinematografica impedisce di sapere chi lo paga, e che cos'è l'organizzazione di cui fa parte, chi sono i nemici, quali le logiche contestuali all'accadere. 

Un grande George Clooney, essenziale, credibile, che non cerca mai di sedurre lo spettatore, con un volto volutamente non curato, in un ruolo drammatico che mette davanti allo spettatore la storia che interpreta, rinunciando a se stesso.

Splendide riprese di Castel del Monte e dei suoi abitanti più significativi, che danno allo spettatore la cifra storica ed etica di un paese vivo, laborioso, intelligente, amico degli stranieri provenienti dall'occidente. Regia esemplare per equilibrio e contenimento delle pulsioni narcisiste. Violante Placido bellissima e brava, in un ruolo molto difficile e complicato.   

 Biagio Giordano  

TUTTI I LIBRI DI BIAGIO GIORDANO

Cliccate sulle immagini per saperne di più e per acquistarli

  
NEW
        
 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 
Banner

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information