Ci prendiamo una pausa.
Riprendiamo a settembre
BUONE VACANZE A TUTTI
tel 346 8046218

I guai dell'umanità hanno origine dal maschilismo e ... Stampa E-mail
Scritto da FRANCO LUCERI   
 

I guai dell'umanità hanno origine

dal maschilismo e ISMI derivati

 "Le donne hanno vocazione a servire la collettività, gli uomini a sfruttarla. Affidare agli uomini il governo dei popoli, è come affidare ad un vampiro la custodia della Banca del sangue."

EB

Creando l'umanità, Dio ha inventato libertà e schiavitù. Ha lasciato l'uomo libero di impiegare o vendere tutto il suo tempo per trarre un profitto personale, e non sempre sul filo della legalità; mentre ha condannato la donna "ai servizi sociali", dovendo conciliare il soddisfacimento dei suoi bisogni primari e il dovere genetico di servire la collettività: procreare, partorire, allattare, nutrire, curare e proteggere piccoli e grandi per tutta la vita anche a rischio della propria.

Quindi, Dio ci ha messo sotto il naso questa mostruosa disuguaglianza di genere: l'uomo con vocazione di soldato o di strozzino, e la donna con istinto di madre o crocerossina, per obbligarci a dare soluzione culturale, giuridica, ma soprattutto economica a queste naturali differenze di genere, perché non producano violenza, ingiustizia, femminicidi, distruzione di famiglie e persino guerra civile e oltre.

Insomma tutti i guai dell'umanità hanno una sorgente unica, il MASCHILISMO selvaggio e criminale con cui l'uomo difende ancora, nel terzo millennio cristiano, il suo potere di usare ed abusare della collettività, limitando il proprio "servizio gratuito" a pochi secondi per ingravidare la donna e poi correre a sfruttare tutto e tutti per ingordo interesse personale e alla faccia del bene comune, lasciando che qualche forma di salvataggio sia la donna ad inventarsela a suo rischio e pericolo e rigorosamente gratis, senza alcuna protezione nè giuridica nè economica. A questa congenita bestialità maschilista, (con il corredo millenario di ideologie comuniste e fasciste derivate, che cambiano tutto, perché del potere rapace del maschio nulla cambi), dobbiamo l'intolleranza e la violenza, che a dispetto del sacrificio millenario delle donne che tentano invano di mettere riparo, rendono la vita dei singoli e dei popoli quasi impossibile.

La donna impiega l'intera vita per inventarsi come servire gli altri. Salvo i rarissimi casi in cui, grazie alle quote rosa, sta imparando dall'uomo a servirsi egoisticamente degli altri. Ma senza riuscire manco a graffiare il potere inossidabile, millenario, bellico, usurario, mondiale, gattopardiano del maschio.

   FRANCO LUCERI

 http://ilrebusdellaculturaumana.blogspot.com

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 
Banner

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information