SETTIMANALE anno XVII
n° 756 del 13 giugno 2021
tel 346 8046218

Cartoline dall'Islanda IX Stampa E-mail
Scritto da DELFO POZZI e SOFIA FRESIA   
Cartoline dall'Islanda  
(Viaggio di Delfo Pozzi e Sofia Fresia)
IX Westfjord, Holmavìk

 E un giorno siamo arrivati nei Westfjords, la grande penisola intagliata di fiordi che si allunga a nord- ovest, nota per essere la zona più remota dell’Islanda.

Forse sarebbe meglio dire la più arcaica: absit iniuria verbis cosa c’è di non remoto in Islanda?
Sia come sia, per noi era una mèta che portava con sé anche un certo valore simbolico, essendo il luogo più lontano da toccare in questo viaggio. Girata la boa cambia la prospettiva: si può solo tornare indietro e, in un modo o nell’altro, riavvicinarci a casa.

Per arrivare nei Westfjord avevamo affrontato una giornata lunga, non banale. Da Stykkisholmur in poi avevamo cominciato a intuire il diverso significato di “ben collegato“ da queste parti: decine di chilometri di sterrati, scossoni, buche schivate, nubi di polvere. E non si trattava di F-road, le strade per 4x4, ma più semplicemente eravamo entrati nel limbo delle diaboliche strade bianche islandesi, larghe sei metri, che un po’ ti consigliano prudenza e un po’ - per i molti chilometri da percorrere e per non disturbare quel poco di traffico che c’è - non ti permettono di scendere sotto i 50 all’ora (il limite, per inciso, è 80). Holmavìk poi era una scommessa, scelta il giorno stesso della partenza e quasi per caso.

Altre mete che sapevamo interessanti nei Westfjords erano davvero troppo lontane (i fiordi aumentano a dismisura i chilometri da percorrere: quello che sembra vicino sulla mappa in realtà...).
Oltre ad essere più a portata, Holmavìk aveva dalla sua le buone recensioni di altri viaggiatori, che la ricordavano come una cittadina piuttosto piccola ma caratteristica.

Cosa non secondaria, si trattava anche di un porto della costa settentrionale, una costa che non avevamo ancora avuto occasione di toccare.
Originariamente l’idea era di arrivare, stare una notte e ripartire il pomeriggio seguente.
Siamo invece rimasti tre giorni a esplorare il paese e i suoi dintorni, sospesi, incantati.

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 Cartoline dall'Islanda I

 Cartoline dall'Islanda II

 Cartoline dall'Islanda III

 Cartoline dall'Islanda IV 

 Cartoline dall'Islanda V

 Cartoline dall'Islanda VI

 Cartoline dall'Islanda VII 

Cartoline dall'Islanda VIII

Instagram
 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 
Banner

Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner
Banner
Banner
Banner
Banner
Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information