15 Marzo 2008  LA STAMPA

INIZIATIVA DELL’ASSOCIAZIONE «UNITI PER LA SALUTE»
Esposto alla Procura: “Chiediamo
un’indagine sulle polveri sottili”
SAVONA
Un esposto di otto pagine per chiedere alla procura della Repubblica l’apertura di un’indagine sulla qualità dell’aria che si respira a Savona e a Vado Ligure, accertare una volta per tuttequale sia il livello delle polveri sottili.
A presentarlo, ieri mattina, è stata l’associazione «Uniti per la salute», un gruppo di ottanta volontari che si è costituito nell’aprile dello scorso anno (ha anche un blog su internet) e che da tempo si batte sulle questioni riguardanti l’inquinamento e l’impatto ambientale che hanno attività produttive e la centrale termoelettrica di Vado Ligure-Quiliano. Con un unico obiettivo, spiegano i protagonisti dell’iniziativa: quello di contribuire alla tutela della salute dei cittadini.
I firmatari dell’esposto, depositato nella cancelleria della Procura dall’avvocato Antonino Chirò, chiedono anche che si accerti se i sistemi finora seguiti per il rilevamento del livello di polveri sottili, rispondano ai requisiti richiesti dalla legge.
Sono stati allegati dei documenti che contengono dati riguardanti gli esami effettuati negli ultimi anni dall’Arpal per conto della Provincia.