SABATO 27 NOVEMBRE, MILLESIMO: IL CONVEGNO TRA VALBORMIDA E LANGHE, PERCEZIONE E DINAMICHE EVOLUTIVE

La S.O.A.M.S. Millesimo, nell’ambito delle iniziative per il 140° Anniversario della Fondazione organizza la conferenza “Tra Valbormida e Langhe. Percezione e dinamiche evolutive” sabato 27 novembre dalle 9.00 alle 13.00 presso la Società Operaia Agricola di Mutuo Soccorso in Piazza Pertini n° 1 a Millesimo (SV).
Il programma prevede:
ore 9,00: accoglienza partecipanti
ore 9,15: saluti delle autorità: 
– Mario Accatino, presidente della S.O.A.M.S. di Millesimo
– Stefania Mangano, Università degli Studi di Genova. Vice coordinatrice del Corso di Laurea Magistrale in Scienze del Turismo: Impresa, Cultura e Territorio
– Luciano Pasquale, presidente della Fondazione De Mari
– Vincenzo Bertino, presidente Provinciale Confcommercio
– Alessandro Bozzano, consigliere della Regione Liguria
– Pierangelo Olivieri, presidente della Provincia di Savona
– Aldo Picalli, sindaco di Millesimo 
– Enrico Barbieri, presidente dell’Associazione per la valorizzazione della S.P.661
Coordina Mario Accatino 
Interventi:
ore 9,45: Sergio Conti, Università di Torino “Risorse territoriali e sviluppo locale nelle aree montane
ore 10,15: Agostino Massa, Università di Genova “Identità locale e prassi partecipative nella gestione del territorio”
ore 10,45: pausa caffè
ore 11,00: Mauro Spotorno, Università di Genova “La percezione del territorio da parte dei frequent users e sviluppo locale. Prima risultati dell’indagine campionaria condotta tra Valbormida e Langhe
ore 11,30: dibattito
ore 12,15: conclusione: Enrico Barbieri, presidente dell’Associazione per la valorizzazione della SP.661
A seguire: presentazione del video “Green Deal”, regia Sandro Bozzolo 
Il convegno si svolgerà ottemperanza di quanto previsto dalla normativa vigente in emergenza Covid 19
Con il patrocinio di Regione Liguria, Provincia di Savona, Comune di Millesimo.
Con il contributo di Banca Carige, Fondazione De Mari, Camera di Commercio di Savona e Confcommercio Savona
Condividi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *