Le poesie di Elena Bellini Stampa
Scritto da Elena Bellini   
  Le poesie di Elena Bellini

PIOGGIA

Stamane l’angoscia mi stringe la gola

senza un motivo apparente.

Non riesco più a respirare

e lo spettro dell’infelicità mi possiede.

L’equilibrio del reale

precipita nel vuoto dell’irraggiungibile.

Esco dalla porta ed entro nella pioggia:

gocce fresche mi rigano il viso

come lacrime di rugiada.

Il profumo del bosco madido

sussurra il mio nome

e mi attira conducendomi nei suoi sentieri.

I miei passi affondano

in un tappeto di foglie e terra

che sembra voler inghiottire i miei piedi.

Nessun fruscio, solo la pioggia

che cade in una danza di cui mi sento parte.

Bassi rami spinosi trattengono le mie gambe

in un abbraccio di amore e dolore.

Tonalità di verde brillante

si riflettono nello specchio dei miei occhi

e il rosso delle bacche di pungitopo

regala sfumature di passione ai miei sensi.

Sparisce l’oppressione dell’angoscia

e vengo invasa dall’energia

della natura che, generosa,

mi blandisce come un perfetto amante.

Elena Bellini

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information