ROMA CHIAMA VENEZIA Stampa
Scritto da Edoardo Adriani   
 
ROMA CHIAMA VENEZIA
 
Il Mosé di Michelangelo chiama il Mose del doge Galan.
Il conte Orsini chiama il sindaco di Venezia, Orsoni.
Se nei controlli vi è stata una lacuna, a pagare non può sempre essere la Laguna.
I veneziani e le veneziane, comunque, si sono rotte le acque.
Ci mancano soltanto le navi da crociera della Superba e poi la Serenissima è sistemata.
Un solo grido di Munck: "Abbiamo l'acqua alla gola. Aridatece Marco Polo!"
 
 
Edoardo Adriani. Giugno 2014. 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information