I pionieri dell'industria savonese Stampa
Scritto da Trucioli Savonesi   

I PIONIERI DELL’INDUSTRIA SAVONESE

 

ASTENGO CRISTOFORO  (paste industriali)

 

Cristoforo Astengo, savonese, fondò il suo pastificio nell'anno 1794. Esso rimase sempre di proprietà alla famiglia Astengo, proprietà che, tramandata di padre in figlio, scese nel 1929 ai Signori Agostino Astengo e Figli nello stabilimento di via Rocca di Legino, in vasta casa di proprietà, di oltre 8.000 metri quadrati. L'ottima produzione, eseguita con i più perfetti macchinari e secondo moderni sistemi era apprezzatissima non solo in Italia ma anche all'estero. Nel 1958, lo stabilimento, che era di gran lunga il più vecchio d'Italia, cessò l'attività. 

Già nel 1850 e dopo, nelle gare espositrici dei prodotti e delle manifatture delle più antiche mostre del Regno Sardo-Ligure, diversi nomi di antiche case nostre figuravano tra i premiati: gli Astengo, gli Aonzo, i Ferro, i Zanelli. Queste industrie della pasta alimentare crebbero all'ombra del Brandale, via Riario, via Pia, via Untoria, fra il rumore dei torchi, prima azionati dal movimento a mano, poi azionati dalla forza di un cavallo, poi con sistemi sempre più moderni. (da Agenda Savona, 1929)

 

 

Tratto da  STORIA DI SAVONA di Nello Cerisola (editrice LIGURIA) e SCHEDARIO UOMINI ILLUSTRI IN SAVONA di  E. Baldassarre e Renato Bruno (A campanassa)

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information