Carcare - Bilancio del primo mese del porta a porta Stampa
Scritto da R.T   
 
CARCARE
Bilancio di un mese di esercizio del sistema “porta a porta” esteso a tutto il territorio comunale.

 Trascorso un mese (era il 28 Ottobre quando iniziavano le distribuzioni delle dotazioni) dall’estensione del sistema di raccolta “porta porta” a tutto il territorio comunale e la contestuale introduzione della separazione della quota umida da quella secca indifferenziata (era il 6 Novembre), per il Comune di Carcare è ora di tracciare un primo bilancio di avviamento del nuovo sistema di raccolta.

Nel merito interviene l’assessore alle attività produttive Christian De Vecchi:

“I risultati sono incoraggianti, entro fine anno avremo i primi dati percentuali sull’andamento della raccolta, le novità, rivelatesi alla luce dei fatti minime, sono state accolte positivamente dalla cittadinanza e molti dei difetti del sistema precedente sono stati superati mostrando gli effetti benefici, intendo la scomparsa dei cassonetti stradali di prossimità e l’estinzione dell’abbandono sconsiderato di rifiuti da parte di “furbetti” provenienti da altre aree di residenza.”

“Entro la fine dell’anno verranno completate tutte le procedure di sostituzione dei nuovi materiali di raccolta sia per le utenze domestiche che per quelle non domestiche. Con la collaborazione degli amministratori di condominio si stanno ridefinendo le dotazioni e i posizionamenti delle “Isole Condominiali”, le zone maggiormente sensibili verranno dotate di opportune serrature, si incentiveranno le realizzazioni di isole protette anche a favore del decoro estetico. Nei primi mesi del 2018 arriveranno i sacchetti codificati, ogni codice corrisponde all’utenza che lo ha ricevuto, nei condomini servirà a tracciare il produttore dei rifiuti in caso di conferimenti irregolari.”


“Contestualmente continua la campagna informativa per sensibilizzare a differenziare meglio, sul sito del Comune di Carcare è consultabile dalla lettera A alla lettera Z il “Dizionario dei Rifiuti”, meglio di un numero verde! Risponde automaticamente ad ogni nostra domanda partendo dal nome del rifiuto sul quale abbiamo dei dubbi! (il dizionario è scaricabile dal sito del Comune di Carcare)”.

Si aspettano dunque i dati sulla percentuale di raccolta differenziata, la normativa regionale obbliga i Comuni a raggiungere la quota minima del 65%, considerato che sul territorio di Carcare è attiva, in termini complementari al servizio di raccolta, anche un Centro di Conferimento per tipologie particolari di rifiuti domestici, le proiezioni sono per il superamento abbondante di questa soglia.

 R.T.

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information