Poesia Stampa
Scritto da Gianni Gigliotti   
LE POESIE DI GIANNI GIGLIOTTI

L'INFINITO TRASCORSO

Terra mia Calabra 

così lontana 

così estranea 

al mondo caos 

che mi ha rapito

 

come 

sanguinante ferita

scorrono i ricordi 

di bambino 

e i giorni attenagliano 

la vita 

 

il pesco 

non ha più fiori

non ha più frutti 

il fico d'india 

non ha colori 

il cielo e il mare  

e la tonnara

è solo sangue 

e tragica fatica.

 Gianni Gigliotti 

altre poesie su www.azioneriformista.it pag. 'Blu letter'

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information