Ultrasjugend (Dai giornali) Stampa
Scritto da FULVIO SGUERSO   
  ULTRASJUGEND
(Dai giornali)
 

Non vogliamo riflettere neanche per un minuto.

Non vogliamo ascoltare (tantomeno leggere) brani dal Diario.

Noi non ci indigniamo per una decina di adesivi.

Era solo uno scherno innocente, uno sfottò.

Rosenthal vai nel forno.

Siamo una squadra fantastica,  fatta a forma di svastica.

Adolf Hitler ce l’ha insegnato, uccidere gli ebrei non è reato.

Ebrei al rogo.

Dieci, cento, mille Mauthausen.

Giallorossi ebrei.

Guetta, Mauthausen ti aspetta.

Il viola è il colore che odio, è quello che odio di più, gli sterilizziamo le donne così non ne nascono più.

Fiorentini una patria d’infami, li odio sempre di più, perché i viola non sono italiani, ma sono una massa di ebrei.

Arpad Weisz? Chi era costui?

Finiamola con questa indignazione a intermittenza. Libertà di satira per tutti (o per nessuno).

Anna Frank? chi era costei?

Basta con questo teatrino mediatico!

Cori antisemiti Dov’è il problema?

Istigazione all’odio razziale? Macché, solo ragazzate.

Primo Levi? Chi era costui?

Se questo è un uomo, noi che cosa siamo?

Proprio qui sta il problema.

“Nonostante tutto mi tengo stretti i sogni” (Anna Frank)

 
 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information