Non ricadere nelle scelte sbagliate Stampa
Scritto da RENZO BALMELLI da L'avvenire dei Lavoratori   

NON RICADERE NELLE SCELTE SBAGLIATE

 DOPO. In questi giorni, al di la delle giustificate apprensioni per la salute, la domanda che ricorre con maggior frequenza riguarda il dopo-pandemia. 

 Ci si domanda come saremo quando il virus toglierà il pesante disturbo e quali e quante macerie lascerà attorno a noi al momento di rientrare nella normalità. Resta insomma da capire come usciremo dal più lungo coprifuoco in tempo di pace, come lo ha definito Walter Veltroni. 

 Alla fine dell’ultima guerra l’Europa massacrata dal nazifascismo riuscì a risollevarsi ed a segnare una nuova via nella pacifica coesione tra gli uomini.

 Ora non siamo in guerra, ma il retaggio potrebbe essere non meno pesante se non verrà restituito nuovo vigore ai valori culturali e spirituali che costituiscono il tessuto connettivo su cui si fonda la società. 

 Nella rinascita l’economia e la finanza avranno un ruolo cruciale, ma se non ritroveremo dentro di noi la carica per non ricadere nelle scelte sbagliate, nulla davvero sarà più come prima. Anzi, sarà peggio.

 Renzo Balmelli da  L’avvenire dei lavoratori

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information