Quando la Neve fa Scuola per 400 studenti liguri Stampa
Scritto da DAVIDE PESCE   
Quando la Neve fa Scuola per 400 studenti liguri dal 19 al 23 marzo.
Sono 390 gli studenti dalla Liguria che dal 19 al 23 marzo scieranno “gratis” grazie al progetto "Quando la Neve fa Scuola”

Il progetto "Quando la Neve fa Scuola" è una proposta della Federazione Italiana Sport Invernali, patrocinata dal Ministro per lo Sport e dal Coni, in collaborazione con il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca, e realizzata con il supporto delle realtà operanti nel comparto montano e dei Gruppi Sportivi Militari.

Si tratta di un progetto che si rivolge agli studenti della scuola secondaria di primo e secondo grado di tutto il territorio nazionale.

L'obiettivo, per la stagione 2017/2018, è stato raggiunto e 400 studenti liguri potranno sciare a Santo Stefano D’Aveto, San Giacomo di Roburent, Cerreto Laghi, Prato Nevoso ed Artesina dal 19 al 23 marzo.

Gli studenti e le scuole sono state selezionate mediante un semplicissimo concorso fotografico da svolgere in classe.

E’ stato infatti sufficiente inviare una foto collettiva, sui temi cari alla Federazione (la montagna, lo sport, la preparazione fisica, la prevenzione, l'alimentazione, le Olimpiadi, i valori dell'Olimpismo) per potersi aggiudicare una giornata in montagna, grazie al coordinamento della struttura territoriale della FISI (18 Comitati regionali, 72 comitati/delegazioni provinciali e oltre 1.200 sci club operanti in tutta Italia), dei Collegi regionali dei maestri di sci e delle Scuole di sci

Ma il progetto non termina qui. La FISI intende portare nelle classi la cultura della montagna e degli sport di montagna, e lo farà grazie ad una serie di incontri, tramite i quali gli esperti si recheranno presso le scuole per incontrare allievi, genitori, insegnanti, dirigenti. Sarà un “roadshow” che accompagnerà l'uscita in montagna, in modo che i ragazzi possano affiancare una base cognitiva alle esperienze vissute in un ambito ad alta sostenibilità ambientale e con un ecosistema da rispettare.


Agli insegnanti di educazione fisica, sarà rivolta una terza parte del progetto, denominata "Ski-Stage". Gli insegnanti saranno condotti in montagna dai tecnici della Scuola Tecnici Federali, dove potranno implementare la loro conoscenza degli sport invernali e praticarli fino ad acquisire il titolo di "Animatore degli Sport Invernali". Un titolo che consentirà loro di essere gli interlocutori privilegiati per le future, e auspicabili, uscite in montagna degli allievi.

"Una grande opportunità, dichiara Alberto Magi presidente del Collegio Maestri di Sci della regione Liguria, anche per i 33 corsisti (nella foto) che frequenteranno ad Artesina, proprio in questa settimana, il penultimo modulo del corso di formazione per maestri di sci.

I 400 studenti liguri saranno accompagnati e seguiti direttamente dai corsisti che potranno sperimentare sul campo il livello bronzo, il livello dello spazzaneve e del primo approccio sulla neve, l’80% del lavoro dei futuri maestri di sci. La didattica nel livello bronzo è molto importante perché prevede l’insegnamento dello sci per il bambino e per i principianti.

I corsisti impareranno a dividere il gruppo in classi omogenee per abilità ed età, organizzare la didattica adeguata, pianificare una intera giornata sugli sci per i ragazzi. La prossima volta che accadrà, nella stagione invernale 2018/2019, saranno maestri a tutti gli effetti, non più allievi-maestri; saranno soprattutto 33 posti di lavoro in più!”

Davide Pesce 
giornalista 
+ 39.348.4106830
Twitter: @davidepesce
Skype: thedavidepesce
 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information