Imperia. Qualità della vita Stampa
Scritto da Marco Preve da La Repubblica   

Qualità della vita Imperia è ultima 
in un'Italia vista al contrario

CERTO può risultare difficile, a chi conosca un po' la Liguria, pensare che a Ragusa, Nuoro o Campobasso si viva infinitamente meglio che a Imperia. Ma si sa che ormai i parametri utilizzati per rapporti e statistiche possono fornire un quadro della realtà distorto.

Quindi pensare che nella classifica nazionale della qualità della vita, la provincia di Imperia si collochi all'ultimo posto, sorprende non poco. Però è quanto emerge dal quattordicesimo Rapporto sulla Qualità della vita in Italia 2012, realizzato da Italia Oggi con l'università La Sapienza di Roma.

Ai primi due posti si confermano le province di Trento e Bolzano.

Agli ultimi posti Messina, Crotone, Napoli ed ultima Imperia. Di sicuro devono aver inciso i due recenti scioglimenti per mafia dei comuni di Bordighera e Ventimiglia, ma certo pensare che la 'ndrangheta imperiese spaventi più della camorra napoletana a Napoli, beh, è tesi ardita. Lo dice anche il presidente della Provincia Luigi Sappa: «I parametri che ci hanno fatto essere fanalino di coda sono quelli dell'ambiente e della criminalità. Siamo ultimi solo per "colpa" di chi denuncia i reati subiti per senso civico». E lo dice uno che un mese fa è stato denunciato dalla polizia per abuso d'ufficio (in reazionea quando ricopriva la carica di sindaco) per l'affidamento delle spiagge pubbliche

 

Marco Preve da La Repubblica

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information