Imperia: macerie scajoliane Stampa
Scritto da Marco Preve   

Imperia: macerie scajoliane

E’ la fine di un impero che non lascerà nessuna traccia nella storia e molte negli archivi giudiziari. Con lo... scioglimento....del consiglio comunale di Imperia si completa un filotto politico, sociale, imprenditoriale che non ha eguali.
La fine dell’amministrazione Strescino (il sindaco che dopo esser stato prima pedina e poi preso in giro, con un colpo di reni comunque apprezzabile si era scrollato di dosso padrini e padroni tentando di chiudere con onore il suo ciclo) è frutto del clamoroso pasticcio del nuovo porto che, ancor prima che un’inchiesta per associazione a delinquere e per una presunta truffa da cento milioni di euro, è il simbolo di un cocktail che mescola presunzione, incapacità, voracità. Insomma un fallimento imprenditorial politico. Ma prima di Imperia era toccato ai comuni di Ventimiglia e Bordighera, entrambi targati Pdl, entrambi sciolti da ministri (di centrodestra o tecnici) per infiltrazioni mafiose. Ma prima c’era stato anche lo scandalo di Arma di Taggia e quello di Ospedaletti con altri sindaci, altri imprenditori, altri protetti finiti sul banco degli imputati per corruzione e concussione. E ancora le inchieste dell’antimafia che hanno svelato non solo condizionamenti della politica da parte di gruppi criminali ma soprattutto le relazioni di affari tra sospettati di ndrangheta e la creme dell’imprenditoria locale. Come non ripensare all’episodio del costruttore Parodi che non denuncia chi gli spara alla macchina? E poi un territorio sacrificato al cemento da imprenditori che dopo aver gozzovigliato per anni con increbili guadagni oggi si lamentano per la paralisi del settore edilizio e sventolano la tragedia di centinaia di muratori rimasti senza lavoro quando mai nessuno ha seriamente pensato a investire sulle ristrutturazioni sul recupero, su un’altra edilizia possibile. Chissà Claudio Scajola, l’uomo che di questa provincia è da un ventennio il governatore unico, di fronte a queste macerie cosa pensa.

 

Marco Preve  dal blog TRENETTE E MATTONI

Il Sindaco dimissionario di Imperia Strescino

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information