Dopo la barbarie... Stampa
Scritto da RENZO BALMELLI da L'avvenire dei Lavoratori   

DOPO LA BARBARIE VOGLIA DI TENEREZZA

 

 Mettete un fiore nei vostri cannoni è stata la parola d’ordine di un’intera generazione di pacifisti che non ha fermato le guerre ma ha aiutato se non altro a coltivare un bel sogno.

La moda che per quanto cangiante ha sempre assunto anche precise funzioni sociali, nel bel mezzo di questa inedita estate “distanziata” non si è sottratta alla sua missione ed ha provveduto a recuperare lo slogan adeguandolo ai tempi.

Al posto dei cannoni, decisamente più brutti, il suggerimento ora in voga è di mettere dei fiori nei costumi, decisamente più attraenti, per infondere in spiaggia calore e allegria.

A mezzo secolo dalla nascita degli intriganti hot pants che scandalizzarono i benpensanti, la moda si fa dunque ancora una volta protagonista e interprete dei cambiamenti in atto nella società, convinta che in questo momento non ci sia nulla di più rassicurante dei fiori per assecondare la voglia di tenerezza.
 

Renzo Balmelli da  L’avvenire dei lavoratori

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information