Qualche guaio estivo per la Chiesa. Stampa
Scritto da Salvatore Ganci   

Qualche guaio estivo per la Chiesa.

Qualche piccolo guaio ha inizio in tempi più remoti, ma limitiamoci a quelli accaduti in tempi più recenti, dalla primavera in poi.

 Potete, ad esempio,  comprendere le ragioni per cui, a detta dell’autore, “un prete pedofilo arreca meno danni di un prete ignorante e/o eretico”. La lettura va gustata fino in fondo. L’affermazione può porre qualche problemino con il Vangelo di Matteo dove si consiglia caldamente a chi dà scandalo di mettersi una pietra pesante al collo e di buttarsi in almeno tre metri  d’acqua.

Ma se volete vedere chi realmente è “eretico” o “ortodosso” ...leggete

Gli emiliani non hanno evidentemente saputo leggere “i messaggi di Dio”. Colpa della loro scarsa generosità e delle COOP rosse.

Ma come la mettiamo allora con il predicatore della “Casa Pontificia”  (padre Cantalamessa) che dopo  un bel discorsetto che va dalla povertà e dal sottosviluppo per arrivare al terremoto in Giappone per concludere che terremoti e tsunami non sono un castigo di Dio?  Restano però sempre  “un ammonimento”. Con ciò ha dovuto sconfessare il vicepresidente del Consiglio Nazionale delle Ricerche; un cattolico così “ortodosso” da allinearsi con le idee di don Livio Fanzaga e altri (come gli autori nei link precedenti) che pensano che il padreterno ci mandi sacrosante provvide sventure. E pazienza se il “castigo” (o ammonizione) come dice padre Cantalamessa, è meno selettivo di una bomba “intelligente”.  

Insomma, dopo i celebri casi di Don Seppia e don “Lu” Massaferro condannato solo a sette anni e otto mesi di reclusione, venerdì 13 luglio, un prete di 43 anni, portavoce del vescovo di Fano, avrebbe baciato e palpeggiato una tredicenne in spiaggia sotto gli occhi di turisti e bagnanti, compresi alcuni parrocchiani di Orciano. Il titolare dei Bagni Torrette a Fano vede il sacerdote in questi atteggiamenti e la sua coscienza di uomo e padre non ci pensa neanche un attimo avvisando la polizia. L’accusa è pesante: abusi sessuali su una minore e atti osceni in luogo pubblico. Istruttiva ....la lettura...per altri dettagli.

Insomma: è una estate di caldo infernale …

 

Salvatore Ganci


Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information