Le curiosità da Loano Stampa
Scritto da Gilberto Costanza   
Le curiosità? Per 3 mezzi anziché la targa il numero di telefono e non solo
Loano, il parco automezzi (65) del Comune
L’assicurazione di Ligresti vince a trattativa privata
Un’agenzia di Sanremo batte la concorrenza. Dr. Vallarino faccia sapere…
 

 

Loano – Fra le tante spese sostenute dal comune vi sono le tasse di proprietà degli automezzi e motocicli di proprietà e i premi annui delle polizze assicurative.

Il totale complessivo annuo ammonta a 215.740 euro.

 Non poche le curiosità e alcune anomalie rilevate nella lettura delle determinazioni dirigenziali. Sono fonti di conoscenza e notizie per i più dei cittadini.

Conoscenze necessarie per una consapevole valutazione di come vengono spesi i soldi della comunità loanese. 

 

Quanti sono gli automezzi e motocicli di proprietà del Comune e  la spesa annua per le tasse di  proprietà?

§ - Determinazione Dirigenziale n. 10/Settore 2 del 26/01/2011, firma del Dirigente Dott. Luigi Vallarino, oggetto: Liquidazione tasse di proprietà automezzi comunali anno 2011.

Gli automezzi e motocicli di proprietà del Comune sono 65 di cui: 1 Amministrazione; 31 Ufficio Tecnico Comunale (3 Dirigente e Responsabili –  14 viabilità –  9 Giardinieri – 3 Officina – 1 Elettricista – 1 Cimiteri);  16 Polizia Municipale; 8 Sociale; 4 Sport; 3 Scuola; 2 messi.

Sono 8 gli automezzi che hanno la vecchia targa: Scuolabus (SV393417); Autogru Fiat Iveco 90 NC (SV179136); Camioncino Fiat Iveco 35 (SV342915); Fiat Iveco 35 (SV344011); Ape Piaggio (SV93486); Ape Piaggio (SV93532); Autobotte (SV162882); Pulmino S. Soc. Mercedes (SV362685).

Curiosa è l'indicazione nella colonna targa di un numero telefonico anziché il numero di targa nei seguenti mezzi: 2 Ciclomotori liberty 50 C.C. e Ape Piaggio 50.

  

Il totale complessivo della spesa annua per le tasse di proprietà ammonta a 5.750 euro.

 

D – Tutti i 65 automezzi e motocicli sono funzionanti? Come si giustifica che per i 2 ciclomotori e Ape Piaggio è stato indicato il numero di telefono anziché il numero di targa? Un errore? 

 

Quali le spese delle polizze assicurative a carico del Comune?

 

§ - Determinazione Dirigenziale n. 392/Settore 2 del 04/05/2011, firma del Dirigente Dott. Luigi Vallarino, oggetto: Liquidazione premi coperture assicurative polizze “rischi diversi” dell'Ente – Periodo 30.04.2011 – 30.04.2012.

 

Con la determinazione dirigenziale n. 1476 del 18.11.2009, a seguito di “Gara Europea – procedura aperta” con  “aggiudicazione all'offerta economicamente più vantaggiosa”, sono state aggiudicate: le polizze incendio, furto, elettronica e infortuni, per il periodo 31.12.2009 – 30.04.2012, alla Compagnia Assicurativa Fondiaria SAI di Firenze, per una spesa complessiva annuale di 22.877 euro; le polizze tutela legale e kasko, per il periodo 31.12.2009 – 30.04.2012, alla Compagnia Assicurativa Ina Assitalia di Savona, per una spesa complessiva annuale di 10.242 euro; più ulteriori 3.000 euro a titolo di regolazioni premi. 

 

Riferimento nota – prot. n. 11645 del 29.04.2011 – della GPA Assiparos di Genova, broker assicurativo del Comune:

 

  

Comp. Assicuratrice

Polizza

Importo premio

INA Assitalia Assicurazioni

 Tutela Giudiziaria

8.540 euro

INA Assitalia Assicurazioni

 Kasko

1.702 euro

Fondiaria SAI Assicurazioni

 Elettronica

1.970 euro

Fondiaria SAI Assicurazioni

 Incendio

15.920 euro

Fondiaria SAI Assicurazioni

 Furto

2.992 euro

Fondiaria SAI Assicurazioni

 Infortuni

1.995 euro

 

Totale complessivo

33.119 euro

 

R - Quattro assicurazioni su sei sono state assegnate alla Fondiaria SAI Assicurazioni SpA, per un totale importo premi di 23.877 euro e due all'Assitalia Assicurazioni SpA, per un totale importo premi di 9.242 euro.

D – Sono state quindi assegnate solo sulla base “dell'offerta economicamente vantaggiosa”? Escluse ogni forma di trattativa privata? Quante compagnie assicurative avevano partecipato alla “Gara Europea – procedura aperta”? Con quali criteri e valutazioni sono state assegnate?       

  

 - Determinazione Dirigenziale n. 393/Settore 2 del 04/05/2011, firma del Dirigente Dott. Luigi Vallarino, oggetto: Liquidazione premi assicurativi vari per l'anno 2011.

Curiose sono le premesse fatte nella richiamata determinazione dirigenziale n.11 del 01.02.2011,  nelle quali sono citate:

-la Legge n. 244 del 24.12.2007 (Legge Finanziaria 2008), relativamente alla stipula delle polizze RC patrimoniale degli Enti, pone in evidenza che, attraverso le sanzioni previste, è determinante il divieto di stipula di polizze a copertura della Colpa Grave e del Danno Erariale con relativo onere a carico dell'Ente Pubblico;

-la sentenza della Corte dei Conti – Sezione Veneto – n. 57 del 22.07.2008 che ha sostenuto la piena legittimità di una copertura di Responsabilità Amministrativa e Contabile dei singoli dipendenti ed amministratori inserita in un contratto di assicurazione che vede l'Ente Assicurato per le proprie responsabilità, subordinando tale legittimità al sostenimento del relativo onere da parte dei singoli assicurati;

-la delibera della Corte dei Conti – Sezione Lombardia – n. 57 del 22.07.2008  che, in riscontro ad una richiesta di parere da parte del Comune di Erba, ha sostenuto il divieto di alcuna commistione tra le due coperture, portando obbligatoriamente a prendere in considerazione la stipula di 2 polizze ben distinte:

 

1- la prima a copertura della Responsabilità Civile Patrimoniale verso terzi dell'Ente e degli assicurati (esclusi gli atti commessi con “colpa grave”), con pagamento a carico dell'Ente (cosiddetta “colpa lieve”) e

2- la seconda a copertura della Responsabilità Civile Patrimoniale verso terzi degli assicurati (solo relativamente agli atti commessi con “colpa grave”) e della Responsabilità Amministrativa e Contabile verso l'Ente e la Pubblica Amministrazione (Danno Erariale), con pagamento integralmente a carico dei singoli assicurati 

 Comune di Loano

 

Come pure la richiamata determinazione n. 1759 del 31.12.2009 con la quale è stato disposto di stipulare tramite la Gpa Assiparos, a trattativa privata, (?) alla Compagnia Fondiaria Sai Assicurazioni, agenzia generale di Sanremo (?) - Corso Mombello 49, la polizza RCT/O per il biennio 2010/2011, per una spesa annua di 159.980 euro e la Compagnia Dual Italia Assicurazioni 

 

Nella determinazione è altresì precisato che nel corso dell'anno 2011 le compagnie assicurative potranno richiedere una “regolazione” (?) del premio delle polizze sopra indicate, come da contratto.

 Nel riepilogo delle polizze assicurative del comune, per l'anno 2011, prodotto dalla GPA Assiparos di Genova, i premi in scadenza al 31.12.2010 sono:  

Comp. Assicuratrice

Polizza

Importo premio

 Fondiaria SAI Assicurazioni

 Resp. Civile RCT/O

159.980 euro

 Dual Italia Assicurazioni

 Resp. Amministratori

  8.690 euro 

 

Totale complessivo

168.670 euro

 

R – Chiaro che la copertura della Responsabilità Civile Patrimoniale verso terzi degli assicurati, relativi agli atti commessi con “colpa grave” e della Responsabilità Amministrativa e Contabile verso l'Ente e la Pubblica Amministrazione (Danno Erariale), il pagamento dei premi assicurativi deve essere  integralmente a carico dei singoli assicurati e non a carico dei cittadini!

Sembra di rilevare un'anomalia nella citazione della sentenza e delibera della Corte dei Conti – rispettivamente della Sezione Veneto e della Sezione Lombardia – in quanto entrambe hanno lo stesso numero 57 e stessa data 22.07.2008. (se confermato, è come vincere un terno al lotto!).

Non è indicato l'indirizzo della Compagnia  Dual Italia Assicurazione che è:

Dual Italia S.p.A. - Via Santa Maria Fulcorina, 20 – Milano – R.E.A. Milano – 1628986 – Capitale sociale: 120 mila euro i.v..

Lo Staff è composto da: Louise Cable-Alexander, Presidente – Maurizio Ghilosso, Amministratore Delegato – Paola Bianchi – Segretaria.

D – Quali i motivi di aver posto in evidenza nelle premesse che per gli atti commessi con “colpa grave” il pagamento dei premi assicurativi è tassativo e deve essere integralmente a carico dei singoli assicurati? Perché le polizze in oggetto sono state stipulate a trattativa privata e non con regolare gara? Perché sono stata stipulate con la Compagnia Fondiaria Sai Assicurazioni Franci Giuseppe Sas, agenzia generale di Sanremo (?) - Corso Mombello 49 e la Compagnia Dual Italia Assicurazione? Perché non è indicato l'indirizzo della Compagnia Dual Italia Assicurazioni? E' stata stipulata la polizza con la direzione di Milano o tramite un'Agenzia ubicata in Liguria? Perché queste carenze nel redigere le determinazioni dirigenziali?

Gli Amministratori e i Dirigenti responsabili del Comune hanno stipulato una polizza assicurativa per eventuali atti commessi con “colpa grave”, con premi a loro carico?  Se sì, a quanto ammontano i premi? Chi sono gli assicurati e quali i costi delle polizze?

§ - Determinazione Dirigenziale n. 394/Settore 2 del 04/05/2011, firma del Dirigente Dott. Luigi Vallarino, oggetto: Liquidazione regolazione premio assicurativo polizza Fondiaria SAI n. 0203.0719024.66 – RCT/O.

 

E' richiamata la determinazione dirigenziale  n. 1759 del 31.12.2009 con la quale, a trattativa privata, (?) tramite la Gpa Assiparos, è stata aggiudicata alla Compagnia Fondiaria Sai Assicurazioni, agenzia generale di Sanremo (?) - Corso Mombello 49, la polizza RCT/O per il biennio 2010/2011, per una spesa annua di 159.980 euro.

 

Nella polizza assicurativa è prevista la possibilità di integrare con ulteriori somme il premio annuale a titolo di “regolazione premio” in considerazione che “la somma non è quantificabile in via anticipata in quanto direttamente collegata alle variazioni delle posizioni assicurate che avvengono durante l'esercizio in relazione a nuove assunzioni, modifiche degli amministratori comunali, cessazioni, ecc.”.

 

La GPA Assiparos di Genova, Broker assicurativo dell'Ente, con nota di prot. 9106 del 04.04.2011, ha richiesto di provvedere al pagamento della somma di euro 5,201,79 a titolo di regolazione premio periodo 31.12.2009 – 31.12.2010 relativo alla polizza Fondiaria SAI n. 0203.0719024.66 – RCT/O.

Viene quindi determinato di liquidare e pagare alla  GPA Assiparos di Genova,  euro 5,201,79 a titolo di regolazione premio, come dovuto ai sensi di legge, … per il periodo  31.12.2009 – 31.12.2010.

 

D – Quali sono state le variazioni delle posizioni assicurate avvenute nel 2010? Come è stato quantificato l'importo di euro 5,201,79? Vi è dettagliata documentazione in atti? 

 

Esemplare nel ramo assicurativo è la Determinazione Dirigenziale n. 178 – Settore 2 del 23 marzo 2011, oggetto: Coperture assicurative RC auto – periodo 30.04.2011 – 30.04.2012 – Possibilità di rinnovo 30.04.2012 – 30.04.2014. Procedura in economia tramite cottimo fiduciario, ai sensi dell'art. 125 del D. Lgs. 163/2006 e ss.mm.

Nelle premesse si legge: “con nota assunta al prot. Comunale al n. 6486 in data 7.03.2011 la Compagnia UGF Assicurazioni, attuale assicuratrice del libro matricola dei mezzi in dotazione ai vari servizi comunali, ha dato formale  avviso di recesso della polizza RCA (contratto n. 130/26443) – scadente il 30.04.2012 – a seguito della presunta eccessiva sinistrosità;” (?) e in determina:

 

“1)di procedere all'affidamento del servizio di copertura assicurativa RC Auto degli automezzi in dotazione all'Ente per il periodo 30.04.2011 (?) - 30.04.2012 … con il criterio di aggiudicazione all'offerta economicamente più vantaggiosa previsto dall'art. 83 del D. Lgs. 163/2006;

2)approvare gli elaborati tecnici disciplinanti in dettaglio il servizio in oggetto, predisposti dalla GPA Assiparos Broker Assicurativo dell'Ente Agenzia di Genova a seguito dell'incarico affidatogli, …;

3) di invitare alla procedura di selezione le compagnie assicuratrici scelte, il cui elenco seppur non materialmente allegato ma conservato agli atti, ...”.

R – Il recesso della polizza è stata inviata un anno prima della scadenza,per presunta eccessiva sinistrosità,(?) fermo restando che la sua naturale scadenza è al 30.04.2012. Eccezionale è il recesso fatto da una compagnia assicuratrice. Normalmente negli Enti pubblici, per casi del genere, viene redatta una relazione.

D – Sono state accertati i motivi e le cause per le presunte eccessive sinistrosità? Quali e quante sono state? E' stata fatta una relazione? E' già stato liquidato il premio assicurativo alla Compagnia UGF Assicurazioni – periodo 30.04.2011 – 30.04.2012?  E' da escludere il ripetersi di presunta eccessiva sinistrosità?

Quali sono le compagnie assicuratrici scelte (?) e non pubblicate nella determinazione? Perché l'elenco “seppur non materialmente allegato ma conservato agli atti,” non è stato riportato, pari pari, nel testo della determinazione?

 

E' in linea con  la trasparenza  che ogni amministrazione pubblica dovrebbe adottare?

Gilberto Costanza

e-mail: Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

12/06/2011 – Trucioli Savonesi – n. 297

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information