Fondazione benefica Spotorno Stampa
Scritto da A CIVETTA   

 FONDAZIONE BENEFICA SPOTORNO

 

 

Pare confermato che la Fondazione Benefica Francesco Spotorno abbia in atto di trasformarsi da immobiliare a finanziaria, capitalizzando il complesso in Via Colla. Immobile edificato nel 1960 e costituito a patrimonio con atto notarile “senza scopo di lucro con attività di beneficienza e di promozione culturale e sociale ad esclusivo favore della cittadinanza di Celle Ligure”.

L’immobile costituito a patrimonio della Fondazione consta di n.10 appartamenti di civile abitazione Cat. A/3, più uno di Cat. A/10 e n. 5 locali Cat. C/6 da locare e destinare i proventi agli scopi enunciati nello Statuto (taluni da tempo fitti, a quanto parrebbe). Attuale Presidente il Dott. Francesco Spotorno, nipote del fondatore, figlio primogenito del Dott. Guglielmo Spotorno jr, ‘Gugi’ per gli Amici, nostro concittadino e noto pittore.

 


 

L’Ente, in verità, non ha mai avuto la visibilità che meritava, tanto che il Dott. Guglielmo, quale Cofondatore dell’Ente Benefico, sul suo ‘Diario di bordo’ on line del 10.6.2019 dal titolo ‘La Fondazione Spotorno, questa sconosciuta’ scriveva: ‘Le recenti elezioni hanno sancito la fine del governo di Renato Zunino ed è quindi arrivato il momento per la Fondazione Spotorno onlus di trovare nuove sinergie con il sindaco Caterina Mordeglia. In questo senso mi adopererò io personalmente, proponendo una collaborazione molto più attiva di quanto non sia stata in precedenza. Molte persone a Celle sono all’oscuro di quanto la famiglia Spotorno abbia fatto a favore di istituzioni e popolazione residente. È così vero che sono dovuto intervenire per pubblicare la notizia 9 anni fa (!!!), una pagina su Secolo XIX e Stampa. Tengo a far presente l’importo di € 250.000,00 nel 2010, senza tener conto degli interventi successivi. Se scrivo queste parole è solo perché l’ex sindaco e la sua giunta si sono ti silenziosi e distratti nel dare il giusto rilievo ad una "fondazione creata dal cellese Franco Spotorno, mio padre e condotta da mio figlio. È giusto dire che ‘nessuno è profeta in patria’, ma forse i politici cellesi si sono dimostrati troppo distratti… Ed è un eufemismo’. A seguire i comunicati da cui i passi salienti“…i destinatari dei nostri contributi più significativi sono stati: il Comune e la Parrocchia ed Enti ad essi collegati”; “borse di studio, disabili e famiglie bisognose”.

La trasformazione-dismissione ha colto di sorpresa l’immaginario collettivo, in specie i conduttori, destinatari della comunicazione della cessata locazione per fine contratto. Inevitabili le (non solo) nostre perplessità sui tempi, ben poco favorevoli a vendite immobiliari, in queste nostre zone con esubero di offerta e conseguenti abbassamenti dei prezzi, e dunque del ricavato: presumibilmente da investire con ridotte se non nulle rendite. Salvo operazioni finanziarie in particolari ambiti  e livelli…

 

Pierino Ratto da  A Civetta

 

 

 A Civetta - Periodico di critica, cultura e informazione

E' in uscita il NUMERO 36

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information