L'alcool uccide troppi ragazzi Stampa
Scritto da da Libero   

 

L’ALLARME DEL NEFROLOGO:

L’ALCOL UCCIDE TROPPI RAGAZZI

Due 18enni su dieci si ubriacano nel fine settimana

 

Le chiamano “binge drinking” e sono le “abbuffate” di alcol in voga tra i giovani che bevono per divertirsi, sballare e ubriacarsi. Il fenomeno nel 2017 ha colpito il 17% dei giovani tra i 18 ei 24 anni e 800mila minorenni secondo i dati del ministero della Salute.

 


 

 Dei rischi del bere si è parlato al Congresso Cardionefrologia che si è tenuto a Roma. Luca Di Lullo, responsabile scientifico, spiega che il comportamento «che preoccupa di più i nefrologi sono le abbuffate di alcol del fine settimana. Sei o più bicchieri assunti in una sola serata per cercare lo “sballo”».

 

 Tanti i casi di giovani per i quali è stata necessaria la dialisi. «Il consumo di alcol», dice Di Lullo, «può compromettere la funzione dei reni che non riescono più a regolare la quantità di fluidi ed elettroliti nell’organismo». 

In Italia l’alcol è la prima causa di morte per ragazzi e ragazze sotto i 24 anni e, nel mondo, di 2,5 milioni di persone ogni anno.

  

Da   Libero

 

 Secondo l’ultima relazione al Parlamento, la Liguria è la quarta regione per numero di ricoveri.

Assieme a Valle D’Aosta, la Toscana e le Marche ha oltre 130 ricoveri per alcool ogni 100 mila abitanti. 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information