Albenga, presentato il "Festival Su La Testa" Stampa
Scritto da SELENA BORGNA   

Albenga, presentata l’edizione numero 14

del “Festival Su La Testa”

E’ stata illustrata, alla presenza del sindaco Riccardo Tomatis, del vicesindaco Alberto Passino, degli organizzatori dell’evento e dei rappresentanti delle associazioni cittadine, l’edizione numero 14 del “Festival Su La Testa” che si terrà presso il Teatro Ambra dal 28 al 30 novembre.

 


 

“Sono contento di essere qui perché l’associazione Zoo, organizzatrice della manifestazione, fa cose importanti come musica di qualità”, ha dichiarato il primo cittadino albenganese, “ed il pubblico è convinto che se un artista si esibisce qui è sicuramente bravo. Il valore importante della rassegna e l’attenzione dedicata agli artisti porta ad un importante risultato ed Albenga vive di queste realtà poiché questi tre giorni, senza un evento del genere, sarebbero vuoti senza la presenza di molte persone. Occorre prolungare la stagione turistica della città con eventi in periodi in cui le presenze sono poche e ringrazio tutti voi per il lavoro che fate”.

Stessa soddisfazione da parte del vicesindaco ed assessore al turismo: ”Queste tre sere vedranno la presenza in città di grandi artisti e voglio ricordare che il 28 novembre sarà la volta di Maria Gadù. Quest’anno il sostegno da parte dell’amministrazione comunale sarà ancora maggiore per poter garantire il livello che tutti si aspettano”.

 


 

“Il nostro festival è una sorta di sfida perchè sia il periodo che gli artisti sono molto particolari”, afferma l’organizzatore Davide Geddo, “e visto che il web propone molti artisti e canzoni noi valorizziamo personaggi validi che che possono essere apprezzati. La storia di Maria Gadù, che si esibirà giovedì 28 novembre, è molto importante poichè ha stupito il mondo con il singolo Shimbalaie ed è impegnata contro l’omofobia e a favore degli indios; da Parigi giungerà l’attrice franco-senegalese Awa Ly per essere presente sul palco dell’Ambra venerdì 29 con il suo spettacolo tra world music, jazz e soul; per la serata conclusiva avremo Bocephus King che celebrerà ad Albenga il ventennale del suo primo tour italiano creando, per l’occasione, una superband.

 


 

La musica del ponente sarà fieramente rappresentata da Messer Davil il 28 novembre e da Mr. Puma il 29; la musica italiana sarà rappresentata da I miei migliori complimenti la prima serata senza dimenticare Giancane e Ivan Talarico, cantante e poeta per la serata di venerdì; l’autodefinitosi pianista punk Giacomo Toni, Alberto Bertoli che porta avanti la memoria del padre e la giovane ma interessante Giulia Mei nella serata conclusiva. Nel passato abbiamo ospitato molti artisti che poi sono diventati famosi come Raphael Gualazzi, Levante e Zibba e spero vivamente di aiutare la città a non restare fuori dalla musica di qualità per essere protagonista poichè la musica ha una funzione sociale ed educativa molto importante. Verranno inoltre realizzati eventi collaterali importanti come mostre, presentazioni di libri e consegne di premi ricordando la mostra dell’artista genovese Melkio e la consegna del Premio Pisani a Giorgio Molteni per aver portato la sua carriera fuori dalla Liguria”.

“Il costo di ogni singolo biglietto è 15 euro ma si potrà effettuare anche un abbonamento a tutte e tre le serate al costo di 45 euro; le prevendite sono disponibili presso la Libreria San Michele di Albenga e su www.eventbrite.it ”, conclude Geddo.

     SELENA BORGNA   

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information