Il bando per l’opera dedicata a Sandro Pertini Stampa
Scritto da SELENA BORGNA   

Savona, aperto il bando per la realizzazione

dell’opera dedicata a Sandro Pertini

 E’ stato illustrato, alla presenza del sindaco Ilaria Caprioglio, del vicesindaco Massimo Arecco e dei rappresentanti delle associazioni coinvolte, il bando per la realizzazione dell’opera dedicata a Sandro Pertini che verrà collocata nel complesso dell’ex ospedale San Paolo.

  


 

“E’ stato fatto il bando nel quale non sono presenti sfumature politiche”, ha dichiarato il primo cittadino savonese, “e inizialmente le risorse destinate a questa opera erano 20.000 euro ma grazie all’aiuto del vicesindaco Arecco sono diventati 30.000, somma corrisposta per intero dai privati poichè mi sarebbe dispiaciuto che fossero impiegati soldi pubblici. Nel bando si è deciso di dare spazio alla creatività quindi l’opera potrà non essere una statua in senso stretto ma diamo agli artisti l’opportunità di esprimersi come meglio credono e sarà poi la commissione, che non sarà composta da politici ma solamente da artisti, a giudicare l’opera migliore. Ringrazio la Sovrintendenza, le associazioni che hanno collaborato e la San Paolo spa”.

 


 

Stessa soddisfazione da parte di Massimo Arecco: ”Il lavoro di squadra è stato faticoso per i cavilli burocratici ma sono stati superati e voglio ringraziare l’associazione Pertini e la San Paolo per il loro prezioso contributo. 10.000 euro verranno messi dalla San Paolo, 10.000 da altri soggetti privati già individuati mentre per i restanti verrà aperta una raccolta fondi e se si otterrà di più dalla raccolta fondi la parte in eccedenza verrà destinata a borse di studio. La raccolta fondi verrà chiusa al 10 agosto ma il bando partirà prima e dopo tale data verranno verificati i fondi mentre il termine ultimo di consegna dei bozzetti sarà il 15 ottobre. La piazza, che si chiamerà Piazza Sandro Pertini, verrà consegnata alla fine dell’anno con una festa e si terrà anche la presentazione dell’opera vincitrice del bando con l’inaugurazione della stessa appena sarà pronta”.

 


 

“Parlo in nome del consiglio d’amministrazione e della famiglia Galleano e voglio dire che siamo contenti di avere una piazza che sarà intitolata ad una figura così importante come Pertini”, afferma il rappresentante della San Paolo, “e per noi è motivo d’orgoglio poter contribuire alla realizzazione di un’opera che lo ricorda. Voglio ricordare che Pertini ha donato alla città di Savona molte opere d’arte ed è stato il presidente più amato dagli italiani quindi ritengo che dedicargli qualcosa in Savona sia un importante segnale verso la nazione tutta. Ringrazio il comune ed i funzionari per il loro impegno senza dimenticare le associazioni che ci hanno aiutato e da amante dell’arte non vedo l’ora di vedere i bozzetti”.

“Sono contenta di essere qui e voglio dire che le prime richieste per avere in città un’opera dedicata a Pertini sono partite un anno dopo la morte del Presidente”, sottolinea la rappresentante dell’Associazione Pertini, “e solamente la scorsa amministrazione ha cominciato a darci qualche risposta. Per me la forza di Pertini sarebbe ben rappresentata da una statua ma lascio agli artisti la libertà di rappresentare questa figura come meglio credono e voglio ricordare che le visite al Museo di Pertini aperto a Stella sono in aumento”.

 


 

“Il nostro lavoro è quello di fare storia ma siamo vivi e ci piace dare il nostro contributo”, evidenzia Furio Ciciliot, rappresentante dell’Associazione Storia Patria, “ed abbiamo aperto, presso la Banca Carige, un conto corrente a zero spese nel quale ognuno può versare la somma che desidera con la speranza che i membri della nostra associazione e la città rispondano bene. La nostra Storia Patria ha sempre avuto un ruolo attivo nel raccogliere e stimolare la memoria di eventi e personaggi storici legati a Savona, ricordati non solo con i libri ed i manoscritti della sua biblioteca, ma anche nei ritratti conservati nella sua sede di via Pia, tra cui quelli del presidente della Repubblica Luigi Einaudi, che studiò agli Scolopi di Savona, e di Paolo Boselli, Presidente del Consiglio dei Ministri”.

“Valutiamo dove collocare precisamente l’opera ma sarà sicuramente in Piazza Pertini nei pressi dell’ex ospedale”, riprende Ilaria Caprioglio, “e la commissione che valuterà i lavori sarà composta di esperti perchè l’opera ha un importante valore artistico”.

“Come ho già detto la raccolta fondi si chiuderà il 10 agosto ed il 15 settembre si saprà l’ammontare totale delle donazioni”, conclude il vicesindaco Arecco.

 

Una raccolta fondi sarà curata dalla Società Savonese di Storia Patria onlus che ha aperto a suo nome un conto corrente bancario specifico “per puro spirito di liberalità e per agevolare l’iniziativa” su Banca Carige Spa, filiale di via Paleocapa, Savona. Questo il codice Iban: IT20M0617510603000001274780.

I versamenti debbono contenere la causale “Donazione opera memoria Pertini” ed i nominativi dei donatori saranno resi pubblici, a meno diversa volontà dei sottoscrittori. 

 

Il bando è presente sulla home page del sito del comune di Savona  www.comune.savona.it

sul sito Internet www.sanpaolospa.it

sul sito Internet www.storiapatriasavona.it 

e sul sito www.assopertini.itwww.assopertini.it

 

  SELENA BORGNA     

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information