Alassio, inaugurato il “Percorso Donne Coraggiose” Stampa
Scritto da SELENA BORGNA   
Alassio, inaugurato
il “Percorso Donne Coraggiose”

 E’ stato inaugurato, alla presenza del sindaco Marco Melgrati, del vicesindaco Angelo Galtieri, della consigliera comunale Sandra Aicardi, della presidente dello Zonta Club Alassio-Albenga Giusy Nalbone, degli studenti dell’Istituto Salesiano “Madonna degli Angeli” e l’Istituto Superiore “Giancardi-Galilei-Aicardi”, il “Percorso Donne Coraggiose” di Alassio dedicato a dieci donne che si sono distinte nella società.

 

 


 

“Saluto tutti, in particolare i rappresentanti dell’amministrazione comunale, i rappresentanti della famiglia Viaggio che ha finanziato il progetto e gli studenti”, ha dichiarato Giusy Nalbone, presidente dello Zonta Club Alassio-Albenga, “e voglio dire che oggi siamo qui per inaugurare questo percorso nato per la volontà di ricordare le donne che hanno cambiato il mondo nel loro settore di appartenenza.

 


 

Il progetto è nato nel 2018 dalla volontà dell’ex presidente Sandra Berriolo ed è stato ben accolto dal sindaco Melgrati e seguito da Angelo Galtieri. Ringrazio la consigliera Aicardi e l’ufficio turismo e voglio dire che la ricerca dei nomi è stata effettuata dai ragazzi coinvolti nel progetto e ringrazio i loro docenti.

 


 

Il progetto è stato sponsorizzato dalla famiglia Viaggio e voglio ricordare alcune delle figure più importanti presenti in questo percorso: Amelia Earhart e Rosa Parks. Rosa Parks è stata molto coraggiosa non essendosi alzata dal suo posto sull’autobus per lasciarlo ad un bianco e per le leggi di allora compì un reato essendo una persona di colore.

  


 

L’autista del bus, quando si accorse del gesto, fermò il mezzo e la fece arrestare ma un avvocato bianco, che credeva nei diritti civili, la difese e ben presto i neri si rifiutarono di prendere gli autobus mandando l’azienda di trasporti in crisi essendo i maggiori utilizzatori dei mezzi pubblici. La nostra panchina speciale è invece dedicata a Rita Levi Montalcini, premio Nobel per la medicina”.

 


 

“Saluto i presenti, in particolar modo i ragazzi, e voglio dire che le figure citate sono tutte molto importanti perchè, in un certo senso, hanno cambiato la storia. Per noi la libertà è scontata ma è stata guadagnata dalle donne con coraggio e fatica.

 


  

Ringrazio lo Zonta per l’evento dicendo che questo è un segnale importante e rivolgo un sincero grazie all’ingegner Garassino, rappresentante dell’amministrazione comunale di Laigueglia”, conclude il sindaco Marco Melgrati.

    SELENA BORGNA     

 


 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information