Albenga -il “Percorso Donne Coraggiose” Stampa
Scritto da SELENA BORGNA   
Lo Zonta Club di Albenga inaugura
il “Percorso Donne Coraggiose”

 Alla presenza dei rappresentanti delle associazioni cittadine, dell’amministrazione comunale e di numerosi cittadini è stato inaugurato, in Viale Martiri della Libertà ad Albenga, il “Percorso Donne Coraggiose” che vede l’intitolazione di alcune panchine a donne contemporanee e del passato che hanno saputo distinguersi e mostrare al mondo il loro coraggio.

 


  

“Saluto tutti i presenti e ringrazio l’amministrazione che ha reso possibile tutto questo”, dichiara la presidente dello Zonta di Albenga Sandra Berriolo, “e anche se si è trattato di un lavoro difficile siamo arrivati a questa inaugurazione. I ragazzi della seconda liceo linguistico hanno collaborato pensando ai nomi da mettere su queste panchine e su ognuna di esse c’è una targa che spiega brevemente la storia di queste donne straordinarie. Le donne presenti sono state coraggiose per sé stesse come Amelia Earhart o per la società in cui sono vissute e proprio la stessa società deve superare i limiti per la parità. Le donne sono entrate in politica recentemente e sono state coraggiose per aver proposto leggi e regolamenti a loro favore”.

 


  

Stessa soddisfazione da parte del professor Iacopo Marchisio: ”Porto i saluti della scuola e della dirigente scolastica e voglio dire che questa è una classe attiva che ha preso parte a molti progetti e lavori e che durante i laboratori di vita civile le conoscenze culturali dei ragazzi si sono notevolmente ampliate. Il ruolo delle donne nella società è molto importante così come il confronto con il passato e l’impegno nel presente. Sono stati scelti molti nomi e alcuni sono stati scartati per mancanza di panchine ma abbiamo accolto volentieri questo compito e spero sia stato utile”.

 


  

“Tra i nomi presenti c’è anche Coco Chanel”, riprende Sandra Berriolo, “ed è stata scelta perché nel suo mondo, quello della moda, è stata coraggiosa creando abiti adatti per le donne che lavorano. Chanel ha creato abiti semplici e seri per permettere alle donne di essere equiparate all’uomo e secondo me questa figura è stata coraggiosa per quel gesto. Ringrazio tutta l’amministrazione, in particolare il sindaco Cangiano e l’assessore Passino che hanno reso possibile tutto questo”.

 

“Questa è un’idea vincente che abbiamo appoggiato senza alcuna esitazione perché trasmette un messaggio importante e leggendo i nomi ho pensato all’impegno di queste donne per fare cose che potessero migliorare la società. Lottare per le pari opportunità significa lottare per migliorare il mondo ed il modo di vivere e voglio ricordare, in questo senso, le donne della Resistenza che hanno contribuito alla liberazione del nostro paese senza dimenticare il ruolo importante delle donne in tutta la società”, conclude il sindaco di Albenga Giorgio Cangiano.

  SELENA BORGNA  

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information