Consegnato il riconoscimento “Una vita per Finale” Stampa
Scritto da SELENA BORGNA   

 

Consegnato il riconoscimento “Una vita per Finale” alla professoressa Gabriella Fracchia

E’ stato consegnato, presso la sala consiliare del comune di Finale Ligure, alla presenza delle autorità cittadine il riconoscimento “Una vita per Finale” alla professoressa Gabriella Fracchia per la sua partecipazione attiva alla vita politica e sociale della città.

“Questo è un premio importante e sono contento di consegnarlo alla professoressa Fracchia ritenuta dai suoi allievi un’insegnante severa ma giusta”, ha dichiarato, commosso, il sindaco Ugo Frascherelli, “e questa signora ha preso parte anche alla vita politica della nostra città sedendo per anni tra i banchi del consiglio comunale nelle fila della Democrazia Cristiana”.

 


 

Stessa soddisfazione da parte della vicesindaco Clara Brichetto: ”Ho un rapporto di stima ed amicizia con la professoressa Fracchia che dura da molti anni ed è nato sia in comune che fuori grazie alle lotte in difesa delle donne senza dimenticare le battaglie politiche e culturali. Voglio ricordare anche che la premiata è stata il primo difensore civico della nostra città e ci siamo scambiate da sempre opinioni sulla politica e sulla città. Gabriella è una persona intelligente che aiuta gli altri non giudicandoli, è sempre presente in città e tengo molto a questa meritata targa che vuole ringraziare la professoressa per il suo lavoro in favore della vita pubblica”.

 


 

“Gabriella è una persona che ha fatto molto per la città”, sottolinea Pietro Cassullo, sindaco di Finale Ligure dal 1983 al 1995, “e durante una cerimonia in occasione della Festa della Liberazione abbiamo dato la parola alla professoressa Fracchia ed un Onorevole presente ha manifestato tutta la sua stima nei confronti di Gabriella”.

“Ai miei tempi la politica era diversa da quella di oggi perchè, dopo le battaglie, si arrivava sempre ad un punto d’accordo e sintesi e il sindaco Cassullo, durante il suo mandato, ha sempre difeso tutti i consiglieri quando vi era il bisogno ed al termine di ciascun consiglio comunale le ostilità tra le varie forze politiche finivano.

 


  

Quando facevo politica nel consiglio comunale di Finale Ligure erano rappresentate le due anime della città : il turismo e l’industria Piaggio e non esistevano nemici in consiglio comunale, ma solamente avversari. Ricordo con piacere la figura di Annunziata Chiesa icona e donna straordinaria dalla forte spiritualità e Gabriella Mazzanelli, giornalista e scrittrice che ha fatto diventare l’insegnamento del disegno nelle scuole educazione artistica. Voglio ringraziare l’amministrazione comunale per questo premio e dire che nel lontano 1956 sono arrivata qui come forestiera e ben presto sono stata adottata dalla comunità finalese diventando una di voi. Ringrazio tutta la città che mi ha dato tanto in tutti questi anni senza dimenticare il CIF, comitato italiano femminile, che diffonde da sempre i suoi valori nelle iniziative culturali che organizza”, conclude la professoressa Fracchia.

 

  SELENA BORGNA  

 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information