Savona, presentato il progetto "Alfieri della legalità"... Stampa
Scritto da SELENA BORGNA   
Savona, presentato il progetto "Alfieri della legalità" che porta l'educazione civica nelle scuole

 “Questo è un bel progetto perché insegna la legalità ed il rispetto, che sono collegati e questi valori si diventa bravi cittadini e brave persone”, ha dichiarato il sindaco di Savona Ilaria Caprioglio durante la presentazione del progetto “Alfieri della legalità” che porterà l’educazione civica nelle scuole, “senza dimenticare i volontari che si occuperanno di andare nelle scuole a fare lezioni di educazione civica, nelle quali s’imparerà il rispetto e voglio dire che occorre rispettare la propria città e la cosa pubblica a partire dai primi anni di vita”.

 

Stessa soddisfazione da parte dell’assessore alle politiche sociali e scolastiche Ileana Romagnoli:”In questo importante progetto un gruppo di anziani spiegherà ai più giovani le regole e la legalità perché vi è un gran bisogno d’imparare l’educazione civica anche per capire il senso di appartenenza ad una comunità. A questo progetto hanno aderito le classi terza, quarta e quinta di un istituto comprensivo della città al quale si è successivamente aggiunta una classe seconda ed ho già notato che alcune volte sono i nostri ragazzi che ci insegnano il rispetto per l’ambiente. Ringrazio le maestre che hanno creduto in questo progetto e voglio sottolineare che i nostri bambini sono il nostro presente e futuro e alla fine di questi incontri ciascun bambino partecipante riceverà un attestato di “alfiere della legalità”. Ringrazio tutte le associazioni d’arma che hanno partecipato a questa iniziativa e sono orgogliosa del fatto che i loro membri possano insegnare ai più giovani cosa significhi essere cittadini”.


“Abbiamo creato questa associazione per mantenere vivi i valori appresi durante il servizio militare”, ha sottolineato Mario Mazzini, presidente delle Associazioni d’arma Combattentistiche e Patriottiche, “ed in questa prima fase del progetto le associazioni Polizia di Stato, Carabinieri, Bersaglieri, Alpini, Marinai d’Italia ed ufficiali in congedo effettueranno incontri con i ragazzi per trattare temi importanti come i primi 12 articoli della nostra Costituzione, la sicurezza stradale, il rispetto dell’ambiente, i compiti e le funzioni della Protezione Civile e della sicurezza in mare. Gli interventi proseguiranno fino a giugno con 2 incontri settimanali e spero di proseguire il progetto con queste classi oppure con altre. Ringrazio il sindaco Caprioglio, l’assessore Romagnoli, la consigliera Elda Olin e le maestre Simona Campanella e Mariangela De Martino per aver voluto fortemente questo progetto nel quale vogliamo trasmettere i valori imparati durante il nostro servizio alla patria”.


“Ringrazio l’assessore Romagnoli che ha creduto in questo progetto e Mimma Toscano che mi ha aiutata a realizzarlo e mi sento di dire che sono molto dispiaciuta che a scuola non s’insegni più l’educazione civica visto che ai miei tempi si studiava e sono sicura che imparando queste cose aumenti il rispetto verso noi stessi e gli altri”, conclude la consigliera Elda Olin.

        SELENA BORGNA  


 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information