Alassio: Il Muretto al tempo dei social. Stampa
Scritto da SELENA BORGNA   
Il Muretto al tempo dei social
L’arte di comunicare il territorio

 “Il giornale Alassio Magazine è molto importante per la comunicazione del territorio”, ha dichiarato Andrea Cenni, direttore editoriale della rivista durante la conferenza dal titolo “Il Muretto al tempo dei social-L’arte di comunicare il territorio”, “e voglio sottolineare l’importanza d’incontrarsi. Ringrazio il comune e Gerry Scotti per la loro disponibilità”.

Dello stesso avviso l’assessore all’informatica e politiche dell’innovazione Fulvio Ruggeri: ”Per Alassio la tradizione turistica è importante e nel processo di rinnovamento il turista dev’essere al centro della promozione. Occorre dare uno slancio in più al turista e vi è la necessità di effettuare indagini e raccolte dei dati per creare brand identity”.

“La comunicazione turistica è concretezza dell’immaginario”, sottolinea Guido Barosio, coordinatore comunicazione enogastronomica, “e la destinazione turistica è uno dei sei fattori più importanti per la ricerca di una meta. Ogni località, per essere turistica, dev’essere comunicata ed il 50% delle località italiane non sono considerate turistiche”.


“Su Facebook vi sono tanti interessati alla Liguria”, evidenzia Emilio Bonura, social media manager, “e dietro vi è una strategia importante anche perchè Facebook sa cosa ci piace. Occorre una strategia a lungo tempo e dev’essere supportato da un budget adeguato con l’utilizzo da parte di professionisti”.

“I primi manifesti pubblicitari avevano un linguaggio liberty”, espone la grafica Marcella Fiore, “e negli anni 30 il futurismo evolve lo stile perché si perde la capacità di fare sognare e in seguito gli hotel si sono organizzati creando adesivi da valigia”.

“Il lavoro dell’ufficio turismo è molto importante ed usiamo il metodo delle aggregazioni di scopo per permettere l’arricchimento di prodotti integrati tra loro”, riprende l’assessore Ruggeri, “ed abbiamo creato una sorta di cluster per il territorio riguardanti il mare, la famiglia, la cultura, la natura, il divertimento ed il benessere ma stiamo anche valutando nuove proposte come, ad esempio, Alassio Glamour per coloro che desiderano il lusso e voglio ricordare che la città di Alassio ha ben 11 canali social dedicati”.


“Certe località sono sparite dall’immaginario ma ci sono ancora”, ha ricordato Guido Barosio, “e gli albergatori sono purtroppo lenti a rispondere alle novità. La strategia, la tattica e la speranza sono importanti perchè la strategia permette di cogliere le novità e cerca di precederle, mentre la tattica fa adattare lo scenario a noi stessi. Nantes è una delle più importanti città di arte contemporanea e le Deux Alpes non hanno un centro storico ma diventa una località turistica perchè riescono ad inventarsi il turismo montano estivo. L’Italia non ha purtroppo una formazione turistica come le altre nazioni anche perchè non vi sono corsi di laurea ad hoc e voglio ricordare che la ristorazione a tema, nonostante la crisi sta tenendo bene ed è un concreto incremento per il Pil. La programmazione è uno dei cardini del turismo e le cose programmate bene funzionano”.

“Alassio Magazine è per noi molto importante e noi, purtroppo, siamo capaci di evidenziare le cose negative del nostro territorio mentre all’estero esaltano qualunque cosa. La promozione turistica è fondamentale per il nostro territorio e gli albergatori mi hanno bocciato la tassa di soggiorno. Credo nel territorio perchè per me è fondamentale e ringrazio gli assessori Rossi, Leone e Ruggeri”, conclude il sindaco Enzo Canepa.

    SELENA BORGNA 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information