Siglato l’accordo per il turismo sanitario Stampa
Scritto da SELENA BORGNA   
Siglato l’accordo tra Asl 2 e Federalberghi
per il turismo sanitario

 “Questo accordo è sinonimo di fiducia per la sanità ligure, che deve diventare un’attrattiva per i pazienti fuori regione”, ha dichiarato l’assessore regionale alla sanità Sonia Viale durante la conferenza stampa di presentazione dell’accordo tra Asl 2 e Federalberghi che consente uno sconto per i famigliari di pazienti fuori regione che si cureranno nella provincia di Savona, “e coloro che accompagnano i famigliari avranno negli alberghi convenzionati uno sconto sul soggiorno. Abbiamo come obiettivo anche quello di promuovere il numero unico di emergenza 112, numero che gli stranieri conoscono essendo già diffuso nelle altre nazioni. Questo progetto è una sorta di progetto pilota che spero possa essere esportato anche nelle altre provincie liguri. Con questo accordo le due realtà coinvolte, ovvero Asl e Federalberghi, dialogano e la Liguria deve diventare un polo di attrazione per pazienti fuori regione, mentre ora i pazienti liguri vanno a curarsi fuori regione”.


“Il numero unico di emergenza 112 è ottimo per l’accoglienza”, ha risposto Angelo Berlangieri, presidente di Federalberghi, “e questo accordo di collaborazione è anche fondamentale per dare un’immagine del nostro territorio che sia accogliente e sicuro anche per coloro che vengono da fuori e prediligono le nostre mete come, ad esempio, i francesi. Occorre mettere in campo politiche per il turismo che permettano di ampliare l’offerta il più possibile perché, così facendo, si crea una politica di destagionalizzazione con una conseguente crescita degli arrivi e delle partenze nelle nostre strutture. Le strutture che aderiranno a questo progetto praticheranno uno sconto del 15% sulla tariffa più bassa ai famigliari di coloro che si cureranno nella nostra provincia e ai dottori che che seguiranno corsi di formazione ed aggiornamento presso le nostre strutture ospedaliere”.


“Ringrazio l’assessore Viale e tutta l’amministrazione regionale”, ha evidenziato il dottor Porfido, “e mi sento in dovere di dire che dobbiamo andare oltre il nostro compito istituzionale. Questa sinergia è un ottimo modo per il rilancio e la crescita della nostra sanità. Questo è il primo passo di un lungo cammino e le strutture convenzionate avranno anche il compito di promuovere il numero unico di emergenza 112 e la promozione del turismo sanitario”.

 

  SELENA BORGNA


Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information