Albenga: una panchina contro la violenza sulle donne Stampa
Scritto da SELENA BORGNA   
Albenga inaugura una panchina
contro la violenza sulle donne

 “La violenza sulle donne è sempre di più una piaga che dobbiamo combattere e la panchina che andiamo ad inaugurare è arancione perché questo è il colore simbolo della lotta alla violenza contro le donne”, ha dichiarato l’assessore alle politiche sociali e pari opportunità di Albenga Simona Vespo in merito all’inaugurazione di una panchina arancione contro la violenza sulle donne, “e ai giorni nostri questo fenomeno è purtroppo in aumento, basti pensare che solo quest’anno sono ben 117 le vittime di femminicidio.


Voglio ringraziare l’Arma dei Carabinieri, la Polizia, la consulta dei disabili e del volontariato per il segnale forte che continuamente danno per combattere questa piaga. Voglio ringraziare soprattutto gli uomini qui presenti perché proprio loro hanno il compito di sensibilizzare riguardo a questo fenomeno. La panchina è stata posizionata qui perché siamo a pochi passi da dove Loredana Colucci è stata uccisa (il 3 maggio 2015 Loredana Colucci è stata uccisa dall’ex marito, Mohammed Aziz El Mountassir, suicidatosi dopo il terribile fatto) e anche perché sarà di fronte al Centro Giovani, luogo molto frequentato dai nostri ragazzi, che qui avranno la possibilità di riflettere e voglio ricordare come loro siano il futuro. Occorre aiutare le donne a denunciare le violenze e l’amore ed il dialogo devono sempre vincere sull’odio e la violenza. Voglio ringraziate lo Sportello Artemisia per il loro quotidiano lavoro così come l’intero staff dei servizi sociali. Durante la prossima riunione di giunta comunale vi sarà una delibera per intitolare una via di Albenga a Rita Levi Montalcini, donna che ha sempre lottato per i diritti delle altre donne. Voglio ringraziare il sindaco di Castellana, paese d’origine di Loredana, e l’assessore alle politiche sociali, Cinzia Valerio, per la loro disponibilità a svolgere in contemporanea con Albenga una manifestazione in ricordo di Loredana”.

Stesso entusiasmo da parte del primo cittadino Giorgio Cangiano: ”Ringrazio tutti i presenti per questo gesto simbolico. Sono orgoglioso del Centro Giovani e voglio ricordare come il rispetto sia una cosa fondamentale nella vita di tutti i giorni. La violenza è sempre da combattere e occorre tutelare ed incoraggiare le donne che decidono di denunciare. Porto con me i saluti del presidente della Croce Bianca Dino Ardoino e del professore Quaglieni che credono molto nella tutela e nell’aiuto verso le vittime di ogni forma di violenza”.

SELENA BORGNA


 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information