Cinema: I.T. Stampa
Scritto da BIAGIO GIORDANO   
RUBRICA DI CINEMA A CURA DI BIAGIO GIORDANO

I.T.

 

  I.T. Una mente pericolosa è un film thriller informatico, francese, del 2016, con la regia di John Moore e gli attori Pierce Brosnan, Jason Barry. 

Mike Regan (P. Brosnan) è un industriale dell’aviazione, molto capace. Vive in una villa isolata, superaccessoriata di tecnologia informatica digitale che controlla quasi tutte le funzioni confort e di sicurezza della casa, dall'antifurto alla regolazione delle temperature dell'acqua della doccia, dalla climatizzazione dei locali alla protezione dei computer nella navigazione su internet.

Vive felicemente con sua moglie Rose (A. Friel) e sua figlia Kaitlyn (S. Scott) di 17 anni.

La società di Mike sta sviluppando un’app chiamata “Omni Jet”, un programma molto sofisticato che forse dovrebbe dare a Mike il primato nel mercato degli aerei.

In azienda Mike fa conoscenza con Ed Porter (J. Frecheville), un geniale consulente di tecnologia dell’informazione (I.T.) di 28 anni, a Mike il ragazzo interessa, non sa che è uno psicopatico in quanto l'uomo recita bene la parte della persona normale, tutto lavoro e relazioni utili, perciò lo invita a casa sua senza riserve pensando che potrebbe essergli utile. 

In quella casa il ragazzo rimane affascinato dalle apparecchiature informatiche presenti e coglie l'occasione, durante la riparazione e l'aggiornamento di alcune "app" ivi presenti, di sistemare spie informatiche comunicanti con il proprio computer.

Il ragazzo suscita sempre più fiducia in Mike in quanto afferma di aver lavorato bene anche alla National Security Agency e di aver svolto un impegnatissimo addestramento professionale-militare in Afghanistan.

Il giovane informatico però si innamora in una forma morbosa della figlia di Mike, Kaitlyn, della quale spia i movimenti in casa attraverso  programmi di comunicazione da lui installati nella villa di Mike. 

Il ragazzo finge di voler con la donna solo un'amicizia, e i due proseguono a scriversi attraverso i social media proponendosi quanto prima di vedersi, ma il padre della ragazza, Mike, non ci sta, percepita una strana insistenza del ragazzo nel voler entrare nella loro vita, rompe ogni rapporto con lui e gli impedisce per sempre di vedere sua figlia.

Il giovane informatico non ci sta, inizierà a perseguitare Mike, approfittando delle proprie conoscenze informatiche e le acquisizioni dei dati personali dell'industriale prese a sua tempo. Il ragazzo decide di mettere a soqquadro le varie funzionalità della casa di Mike operando con i comandi a distanza, via computer.
Il ragazzo procurerà anche un serio incidente stradale a Mike quando dopo aver deciso di intervenire a distanza nei programmi informatici dell'auto. Inoltre dichiara a Mike di poter modificare via satellite i programmi informatici presenti nel suoi aerei procurando disastri di ogni genere.

Mike, persona molto ricca, intelligente e influente nel mondo informatico, decide di passare al contrattacco, al che mette eroicamente in gioco, in prima persona, la propria vita. 

Film molto sottovalutato dalla critica, che ha preteso dal film quello che non voleva né poteva essere: un thriller mozza fiato che utilizza come ambiente la stoffa dell'informatica e della vita di successo dei personaggi-famiglia bene.

La complessità antiestetica dell'informatica, la sua invisibilità funzionale, il ritardo quindi oggettivo con cui essa comunica allo spettatore il significato di ciò che accade nelle scene, taglia il tempo al suspense: quel tempo d'oro fatto di attimi di attesa più accreditabile,  per creare tensioni, al momento del capire per dettagli loquaci. 

Un film quindi che non può essere che di nicchia, godibile per gli addetti ai lavori nell'informatica, ma di ottima fattura professionale, con una sceneggiatura ben impostata e una realizzazione ad alto budget utile per le grandi scene spettacolari caratterizzanti diverse azioni. 

Grande fotografia, e bellezze apprezzabili del fisico e dei lineamenti dei visi, dei personaggi-famiglia.

  Biagio Giordano

I LIBRI DI BIAGIO GIORDANO

Cliccate sulle immagini per saperne di più e per acquistarli

        
 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information