Cinema: L'Immortel Stampa
Scritto da BIAGIO GIORDANO   
RUBRICA DI CINEMA
A CURA DI BIAGIO GIORDANO
L'Immortel

Francia 2010

Genere: Nero

Durata: 115′
Regia: Richard Berry

Attori: Jean Reno, Kad Merad, Marina Foïs, Jean-Pierre Darroussin

 Ispirato al romanzo L'immortel di Franz-Olivier Giesbert e a fatti veri di cronaca nera, è un thriller marsigliese di spessore, che fonde mirabilmente azione e pensiero filosofico rilasciando nello spettatore emozioni di alto valore etico.

Un film quindi per niente banale, capace di dare ai profili dei protagonisti il segno indelebile di un realismo disperato, dove il male dei loro crimini, preso in un turbine di passioni vendicative, non potendo avere più freni si spinge tragicamente verso una distruzione totale dell'umano, che in loro pur c'era, ma con un destino che non lasciava speranze.

Sullo sfondo una Marsiglia decadente, povera e rassegnata, inibita dal crimine diffuso, dove la famiglia appare come l'ultimo rifugio da un sociale caotico: dominato dalla corruzione.

Musiche liriche (dal “Rigoletto” alla “Lucia di Lammermoor”) che preparano gli omicidi più efferati rivestendoli paradossalmente di una umanità struggente divenuta impotente.

Tiepida la critica, ma il film vale veramente tanto. Jean Reno superlativo.
Il film conferma la superiorità stilistica dei francesi nel raccontare
 

Biagio Giordano 

I LIBRI DI BIAGIO GIORDANO

Cliccate sulle immagini per saperne di più e per acquistarli

 
  
NEWS
        
   
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information