La ricetta della settimana Stampa
Scritto da Trucioli Savonesi   
 

La ricetta della settimana

RAVIOLI DI CASA MIA

 A due settimane dal Natale ho svolto in casa una piccola indagine sul menu da proporre e, per quanto riguardava il primo, i ravioli sono usciti vincitori. Così, con tranquillità, ho comprato le verdure e la carne e mi sono dedicata alla preparazione del ripieno che è la parte più noiosa del tutto: lavare, cuocere, strizzare, tritare, ripassare in padella le verdure e poi la carne…ma per due sere di seguito mi sono dedicata al confezionamento vero e proprio che, per me, è la parte più divertente, quella in cui, da bambina, aiutavo mia madre e mia nonna. Ma, diversamente da loro, io uso lo stampo e non il pizzico: mia nonna posizionava il ripieno, mia mamma ripiegava con precisione la sfoglia e, in un attimo, ecco la striscia pronta da ritagliare, il mio compito… eravamo un bel team, molto affiatato! Da sola ci ho impiegato un’eternità, ma il risultato mi ha ripagato ampiamente della fatica.


 Ingredienti 

2 grossi cespi di scarola verde,

1 cespo di indivia verde,

2 mazzi di borragine (o degli spinaci oppure bietole)

250 g. di vitello magro,

250 g. di maiale magro,

3 uova,

parmigiano (2 -3 manciate),

gusti (rosmarino, prezzemolo, aglio, cipolla, carota),

vino bianco,

olio e.v.o.

Per la sfoglia:

½ kg di farina,

3 uova,

acqua q. b.,

sale (un pizzico)

Pulire, lavare e cuocere in poca acqua salata le verdure, strizzarle bene e passarle al tritacarne. Quindi ripassarle in padella con olio e gusti tritati, fino a che risulteranno ben asciutte. Tagliare la carne in grossi pezzi e mettere in una casseruola con un po’ d’olio, rosolare e aggiungere i gusti (cipolla, carota, alloro e rosmarino ) e poi il vino bianco. Portare a cottura, quindi passare al tritacarne ed unire alle verdure; aggiungere le uova, il parmigiano, un po’ di sale e impastare con le mani: l’impasto deve risultare asciutto e compatto. Quindi preparare la sfoglia: per ½ kg di farina io uso 3 uova e 2 o 3 cucchiai d’acqua ed un pizzico di sale: l’impasto deve risultare molto compatto, con delle venature di farina che scompariranno passandola pian piano con la macchinetta (io ho quella elettrica ed è fantastica!). Infarinare lo stampo e…buon lavoro!
Share/Save/Bookmark
 
Commenti (1)
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information