Natale Stampa
Scritto da Giovanna Rezzoagli   

IL NATALE DI CHI E’ DIVERSO

Oggi è il giorno che prelude la festa per tante persone, che domani festeggeranno per fede, per spirito di condivisione, per conformismo, per consuetudine. Natale è, volenti o nolenti, un giorno importante per tutti. Per chi ha la fortuna di essere felice, sarà un giorno bello a priori. Per chi possiede il dono della fede, sarà un giorno bello e pieno di significati.
Per chi non è credente o è credente in una diversa religione ma è Persona rispettosa e riguardosa, sarà un giorno in cui lasciarsi contagiare emotivamente dall’atmosfera festosa. Ho incluso tutto il genere umano in questo variegato elenco? No, naturalmente. Eppure Natale arriva ineluttabilmente per tutti, per chi felice non è, per chi non sa in cosa credere o sperare, per chi soffre nel corpo e/o nella psiche, per chi sorride per poco e piange di nulla. Per tutti, anche per chi è diverso. Vorrei davvero che questo mio scritto giungesse sino a chi si sente, o è costretto a sentirsi, diverso. A chi stasera penserà ai Natali che più non torneranno o che mai giungeranno. A chi si sforza di vivere nel presente perché ha imparato che è l’unico modo per sopravvivere. A chi non ricorda più cosa sia il Natale, a chi non lo ha mai saputo, a chi non lo saprà mai. Vorrei tanto che si sente alienato, escluso, solo, ricevesse gli auguri di Buon Natale da una persona che è, come tutti loro, diversa. Vorrei che i miei più cari auguri arrivassero a chi aspetta una visita che mai più riceverà, a chi si chiude in casa e pensa che tanto non importi a nessuno, a chi guarda le gocce di pioggia giocare sui vetri aspettando sera, a chi sorride a chi ama portando la morte nel cuore. Vorrei che tutti i diversi di questo mondo, quelli che non si aspettano più gli auguri di nessuno, quelli che domani si sentiranno ancora più diversi, ricevessero un caldo abbraccio di chi, pur non avendoli mai conosciuti, è esattamente come tutti loro: una persona diversa. E allora Buon Natale a chi domani sarà infelice come gli altri giorni, a chi spererà come tutti gli altri giorni, magari lavorerà come tutti gli altri giorni. Buon Natale a chi sognerà ancora e a chi non ha più niente da sognare. Buon Natale a tutti i diversi dagli altri, vale a dire, nel bene o nel male, a ciascuno di noi.
 

Giovanna Rezzoagli

http://www.foglidicounseling.org/

Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information