CANTATA NATALIZIA Stampa
Scritto da Fulvio Sguerso   

CANTATA NATALIZIA PER I POSTERI

Voci angeliche cantano in cielo:

gloria eterna al Padre celeste

e pace in terra agli affamati e assetati

di verità e giustizia.............................

Così canta il coro degli angeli in cielo,

ma tra le voci (che sia un angelo ribelle?)

una del registro più basso,

una scura voce di contralto,

invece di cantare verità canta menzogna

e invece di cantare giustizia

canta iniquità. Come è possibile?

Possibile che alcuni (per costoro

canta l'angelo ribelle) trovino pace

mentendo al cospetto di Dio

e il libito facendo licito in loro

leggi, per evitare processi e noie

giudiziarie? Non solo è possibile

-       pensa l'astuto angelo – ma necessario:

se ingiustizie e menzogne turbassero

il sonno dei Cesari,

come potrebbero essi governare

se stessi e i lor sudditi?

L'angelo con voce di contralto

sa che per sedurre clientes e masse

i sant'uomini sono un disastro,

(che abbia letto il Machiavelli?),

e in ispecie all'italico vulgo

non s'addicono i Savonarola,

che infatti finiscono male,

ma i Borgia. Ma allora sbagliano

quegli angeli soprani che cantano,

con le lodi del Signore,

anche la verità e la giustizia?

Non sia mai più detto!

Loro cantano in cielo e per il cielo,

ma per chi ama la pace in terra

bisogna cantare la menzogna

e l'ingiustizia. O non si vorrà,

per caso sciagurato, sovvertire

l'ordine del mondo?

 

 Fulvio Sguerso 

 

Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information