di Massimo Bianco
TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 684 del 10 novembre  2019
Tel. 346 8046218

I volumi: premialità o punizione? Dipende dai punti di vista

Commenti (2)
quando si commenta...
2Martedì 27 Ottobre 2015 09:48
duedbis
... nella foga del proprio pregiudizio, si dimentica il particolare importante di leggere prima cio' che si vuole commentare.

Mi pare sia chiaramente indicato: incentivi si', ma il piu' possibile diversi dai premi volumetrici. Per lo meno quando si ricostruisce in loco. Tra lo scempio assoluto e barbarico, come si vorrebbe perpetrare, e la conservazione con giudizio, esistono infiniti gradi di sfumature, o almeno dei paletti.

Per esempio, niente volumi in piu' su edifici di pregio. Niente ricostruzioni con cambio di destinazione d'uso dei terreni.

Ci vogliono dei freni. Il liberi tutti non aiuta l'economia, il lavoro, le persone, ma solo i grossi spregiudicati interessi affaristici, i capitali poco puliti che vanno "lavati", i portafogli gonfiati delle banche che prima o poi qualcuno scontera'. Ossiam i risparmiatori.
Le stesse associazioni nazionali dei costruttori edili stanno iniziando a capire che lo sviluppo e la ripresa del settore non passano per la cementificazione selvaggia.
Vale la stessa regola della caccia: si dice che e' indispensabile per contenere i danni dei cinghiali, ma in questi anni i danni aumentano in modo esponenziale. Dunque, e' evidente che la caccia e' parte del problema, non la soluzione.

Ugualmente, in questi ultimi venti-trenta anni si e' assistito a una ripresa folle della cementificazione, pari solo agli anni '60, con montagne di cemento inutile. Eppure, l'edilizia e' sempre piu' in crisi.

Non sara' che questo tipo di cementificazione non aiuta affatto la ripresa dell'economia locale, ma solo grandi imprese e capitali spesso di dubbia natura, manodopera straniera o comunque non del posto, subappalti e sfruttamento?


Si legga quello che scrive Settis, in proposito. O e' un grillino anche lui?

Stia pure tranquillo che le poltrone di opposizione non sono comode per niente. E se fosse seduto in quelle di maggioranza, il M5* avrebbe mille idee diverse, concrete e positive.
E finalmente, moderne.
Anzi, non si vede l'ora di dimostrarlo.
Il paese delle meraviglie
1Martedì 27 Ottobre 2015 08:28
admin
Certo, sarebbe bello riqualificare l'esistente...ristrutturare o ricostruire gli edifici vecchi rendendoli ecosostenibili, migliorandone la stabilità e l'estetica senza premio di volume... Il tutto finanziato ai privati con soldi pubblici... Qualche migliaio di miliardi di euro da prendere nella pentola magica che si trova alla fine dell'arcobaleno nel meraviglioso mondo delle favole dei grillini... Nella stessa pentola dove troverebbero i soldi per mantenere chi non lavora con il reddito di cittadinanza...
Però, purtroppo, non viviamo nelle favole ma in Liguria nel 2015, dove ci sono migliaia di edifici costruiti male negli anni del boom edilizio, oggi fatiscenti, costruiti magari in zone esondabili, staticamente precari, energeticamente disastrosi...e ci sono migliaia di lavoratori nel settore edile a casa, imprenditori che han chiuso l'attività, l'indotto al collasso... E visto che la pentola d'oro per far lavorare tutti senza bisogno di profitto ancora non si è trovata bisogna garantire dei premi di volumetria che facciano ripartire il settore, consentano di spostare edifici in zone pericolose, di ricostruirne altri sulla stesso suolo, magari con sviluppo del premio in altezza, con caratteristiche moderne e sicure ed estetiche gradevoli... Questa è la differenza tra chi si prende la responsabilità di guidare una regione e chi si può permettere di fare solo sparate demagogiche seduto su una comoda poltrona di opposizione...
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information