TRUCIOLI SAVONESI
Settimanale Anno XV
Numero 681 del 20 ottobre  2019
Tel. 346 8046218
Cinema: Identità Stampa E-mail
Scritto da BIAGIO GIORDANO   
RUBRICA DI CINEMA A CURA DI BIAGIO GIORDANO
Identità, (Identity)

  Identità(Identity) è un film del 2003 diretto da James Mangold, con John Cusak, Ray Liotta, Amanda Peet, un film che prende ispirazione dal romanzo di Agata Christe dal titolo Dieci piccoli indiani.

 Nevada. Durante una notte tormentata da violenti temporali, in un Motel situato in una strada dall'aspetto sinistro e senza via d'uscita, si incontrano dieci persone, apparentemente solo per rifugiarsi dalla pioggia sferzante, sono: un uomo con la moglie morente e il bambino di lei, un ex poliziotto ora autista di limousine, un'attrice, una squillo, una coppia di giovani, un poliziotto e lo psicopatico carcerato che trasporta, ed il gestore del locale. 

 Un misterioso killer comincia ad uccidere uno ad uno gli ospiti del motel, lasciando loro addosso una chiave, con il numero decrescente delle stanze. I corpi stranamente scompaiono. L''atmosfera è da horror, aumentano le angosce, il panico e i feroci sospetti  tra i restanti. 

 Intanto il presunto psicopatico assassino seriale Malcolm Rivers, affetto da personalità multipla, (precisamente dieci personalità), che sembra essere destinato ad una condanna a morte entro poche ore, viene portato d'urgenza davanti al giudice incaricato del giudizio finale: il suo avvocato ed lo psichiatra tentano di dimostrarne l'infermità mentale per salvarlo dalla pena di morte. Stranamente, con lo sguardo sopra un foglio,  lo psichiatra ascolta e medita su dei nomi,  che vengono via via cancellati, sono le  personalità che  Rivers confessa e nega? 

Per convincere il giudice che Rivers è affetto da una infermità mentale, lo psichiatra deve riuscire a scoprire in tempo la personalità dominante in Rivers tra le dieci presenti nel suo elenco. 

 Ma allora qual' è il rapporto tra questa scena e quella tragica che avviene presso il Motel?

Piccolo capolavoro di James Mangold, che spiazza tutti con un doppio finale, il primo in funzione del secondo, mettendo una password sulla imprevedibilità del vero finale  decisamente sicura.

Ottimo cast, e un montaggio particolare, ad orologeria, di straordinaria precisione, con rifiniture linguistiche fotografiche di buon gusto visivo.

  Biagio Giordano  

I LIBRI DI BIAGIO GIORDANO

Cliccate sulle immagini per saperne di più e per acquistarli

 
 
 
        
 
Share/Save/Bookmark
 
Prego registrarsi o autenticarsi per aggiungere un commento a questo articolo.
 




Ricevi le News da Truciolisavonesi

Login

Registrati per poter commentare gli articoli



Banner


dal 22 Novembre 2004

Il sito non è una testata giornalistica, si basa su attività di volontariato.

Gli autori dei testi sono responsabili dei dati, delle analisi delle opinioni in essi contenuti

Copyright © 2010 truciolisavonesi. All rights reserved.

Designed by Massa

 

Per rendere il nostro sito più facile ed intuitivo impieghiamo i cookie. Chiudendo questa notifica o navigando sul sito acconsenti al nostro utilizzo dei cookie
We use cookies to improve your experience on this website. By continuing to browse our site you agree to our use of cookies. privacy policy.

EU Cookie Directive Module Information